Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • img8
  • img5
  • img1
  • img10
  • img9
  • img2
  • img6
  • img7
  • img4
  • img3

COMUNICATO ANFI SU "MODIFICA NORME DI REGISTRAZIONE"

Agli interessati
pubblichiamo questa comunicazione che amplia e chiarisce meglio le modifiche alle Regole di Registrazione ai Libri Genealogici

Innanzitutto è importante sapere che le riunioni svoltesi a partire dal 2017 sono state organizzate dal MIPAAF al fine di armonizzare le Norme Tecniche di registrazione in base alla sentenza TAR 3277/2016 del 5 settembre 2016. In detta sentenza il Giudice Amministrativo argomentava che un libro Genealogico poteva essere autorizzato dal MIPAAF pur in presenza di un altro Libro preesistente solo se: le autorità dello Stato membro interessato potranno non riconoscere una nuova organizzazione o associazione di allevatori, solo qualora essa metta in pericolo la conservazione della razza o comprometta il programma zootecnico di un'organizzazione o associazione esistente”.

Per tale motivo si rendeva necessario operare nel senso di armonizzare tutte le Norme Tecniche e verso questa necessità il MIPAAF si era reso parte attiva.

Ad aprile nella riunione convocata veniva inserita una norma di chiusura delle registrazioni per i soggetti nati in Italia dopo il 15 giugno (come da comunicato congiunto presente sui siti ufficiali) per le Associazioni che non detenevano un libro Genealogico. L’ANFI esprimeva in quella sede le proprie perplessità ma la maggioranza decideva per la chiusura.

Ora per Vostra informazione vi comunico che in data 13 giugno 2018 su istanza dell’ANFI (lettera prot. 4965 del 12 giugno 2018 prot. MIPAAF 19008 del 13 giugno 2018) sono cambiate le regole di registrazione di soggetti nati in Italia dopo il 15 giugno.

Il 13 giugno infatti si svolgeva a Roma una riunione sollecitata dal MIPAAF che aveva ricevuto delle segnalazioni da parte delle due Associazioni AFeF ed ENFI che stigmatizzavano le dichiarazioni fatte da ANFI relativamente alla nostra volontà di registrare soggetti nati in Italia da Associazioni non autorizzate dal MIPAAF anche dopo il 15 giugno.
Il MIPAAF ha ritenuto necessario, quindi, convocare le Associazioni detentrici del Libro al fine di valutare meglio l’istituto della chiusura.
ANFI, prima della riunione, ha predisposto una lettera in cui spiegava le proprie ragioni che sintetizzo:

1) A fronte della sopra citata sentenza del TAR veniva sancito il principio che le Norme Tecniche dei nuovi Libri (AFeF ed ENFI) non possono arrecare danno a quello preesistente (ANFI), ma più precisamente il principio del danno poteva essere esteso, a nostro avviso, anche ad altre modifiche e/o ampliamenti/decisioni successive alla concessioni di altri Libri.

2) La chiusura dei Libri andava contro alcuni principi base riguardanti i Libri genealogici ovvero l’ampliamento del parco felinotecnico nazionale stante il fatto che le Associazioni detentrici del Libro svolgono un’attività di rilevanza collettiva

3) Quanto sopra espresso comporta che la gestione e la fruizione degli stessi Libri debbano principalmente rispondere all’interesse dei loro utenti, e non a favorire rendite di posizione

Poiché l’ANFI, non concordava e non concorda sulla possibilità di esercitare un istituto di monopolio, ma vuole semplicemente svolgere un’opera di regolarizzazione dei Certificati Genealogici non conformi alla normativa nazionale, ha ritenuto di proporre una modifica delle Linee Guida. Tale orientamento è stato accolto dal MIPAAF in base alle nuove Linee Guida emesse in data 14 giugno 2018 prot. 19161.

Per concludere va anche sottolineato il fatto che la norma di chiusura non riguarda le Norme Tecniche e di conseguenza l’armonizzazione delle stesse ma solo una decisione di carattere associativo.

Dopo questa riunione le Linee Guida sono state in tal modo modificate.

1) Viene abrogata la necessità del test parentale a meno di eventuali contenziosi (valutazione UC)

2) Viene abrogatala CCS per i seguenti soggetti

  1. Certificati AFeF ed ENFI (mutuo riconoscimento)
  2. Certificati FIFe di soggetti nati o registrati all’estero (standard comune) sia nel caso di Associazioni riconosciute non riconosciute nel proprio Stato membro UE
  3. Certificati WCF di soggetti nati all’estero (standard comune) sia nel caso di Associazioni riconosciute o non riconosciute nel proprio Stato membro UE

3) I soggetti nati in Italia prima del 15 giugno 2018 registrati da un’Associazione non riconosciuta dal MIPAAF saranno registrati dopo il 15 giugno ed entro il 16 agosto senza CCS.

4) I soggetti nati in Italia prima del 15 giugno 2018 ma registrati da un’Associazione non riconosciuta dal MIPAAF saranno registrati dopo il 17 agosto con CCS

5) I soggetti nati in Italia dopo il 15 giugno 2018 registrati in un’Associazione non riconosciuta dal MIPAAF saranno iscritti ai Libri Genealogici secondo le disposizioni degli Uffici Centrali (UC) delle Associazioni riconosciute

Viene quindi abrogata la norma di chiusura delle registrazioni ai Libri per soggetti nati dopo il 15 di giugno.

Tali nuove disposizioni dovranno essere recepite nelle Norme Tecniche di registrazione non appena possibile.
Con l’occasione, è doveroso sottolineare che ANFI collabora da anni con il Ministero delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf) con spirito costruttivo e che considera il libro genealogico un servizio a favore degli allevatori, nel rispetto delle norme tecniche e delle Linee guida.

Per maggiori informazioni, contattare il nostro ufficio centrale di libro genealogico (tel 011 4344627).

 

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2018 E' LA D

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account