Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • Img2
  • Img8
  • Img10
  • Img4
  • Img5
  • Img1
  • Img9
  • Img6
  • Img7
  • Img3

Delibere CDN expo

1) Delibera del 28 aprile 2013 (validità dall’1 gennaio 2014) punto 10.a

I) in caso di richiesta di cambio location fatta in base a comprovati motivi non si potrà scegliere una città dove nello stesso anno siano previste manifestazioni assegnate ad altri comitati.
II) non saranno comunque autorizzate location nella stessa città in cui, pur non essendo previste manifestazioni nello stesso anno, vi siano manifestazioni a cavallo di due anni differenti ( ed es. 2013/2014) con una differenza temporale di almeno 12 mesi;
III) non saranno accettate richieste di spostamento sede pervenute nei 6 mesi antecedenti la data fissata per la manifestazione salvo casi particolari comprovati valutati di volta in volta dal CDN.

2) Delibera del 15 dicembre 2012 punto 7.g

Modalità di assegnazione manifestazioni in seguito a cancellazioni di altri Comitati
I) in prima istanza verrà consultata la sezione regionale in cui la expo disdetta doveva svolgersi, affinché si informi se altri comitati che hanno già organizzato manifestazioni del genere siano interessati;
II) in caso di impossibilità di organizzare l’expo nella sezione di origine, verranno sentiti i comitati che hanno presentato la domanda per avere la data nei termini previsti ma sono rimasti esclusi dall’assegnazione nell’annuale riunione degli stessi;
III) In ultima istanza, se i primi due punti non risolvono la questione, verrà inviata contestuale informazione a tutti i comitati e il CDN deciderà sulle candidature pervenute in base a criteri geografici e di opportunità.

3) Delibera del 7 luglio 2012 punto 7.h

I) € 600,00 (seicento) + IVA (se dovuta) all’ANFI come quota fissa indipendentemente dal numero dei soggetti iscritti in expo e dai visitatori;
II) dovranno essere corrisposti inoltre € 2,00 (+ IVA se dovuta) per singola esposizione per ogni gatto iscritto a catalogo, questa cifra sarà così ripartita: € 0,75 (+ IVA se dovuta) a gatto per singola esposizione andranno alla Sezione Regionale in cui si svolge la manifestazione, il resto andrà all’ANFI.
III) per le esposizioni in cui il Comitato Organizzatore gestisce solo la parte tecnica mentre la parte commerciale è lasciata a terzi (tipo Magnificat Roma) il CDN stabilisce queste quote standard da applicare di volta in volta salvo valutazioni particolari:
Città con più di 1.000.000 di abitanti 5.500€
Città con meno di 1.000.000 ma più di 500.000 2.500€
Città con meno di 500.000 abitanti 1.800€

4) Delibera del 24 marzo 2012 punto 8.e

8.e Si dibatte, infine sulla necessità di assicurare all’ANFI la certezza che le Esposizioni vengano fatte secondo criteri che ne assicurino l’immagine. Per questo motivo si discute sul fatto che comitati di nuova costituzione o di recente costituzione debbano fare un adeguato tirocinio prima di poter chiedere location prestigiose, dove peraltro operano Comitati già rodati. Per tale motivo il CDN all’unanimità delibera, dopo alcuni aggiustamenti del testo, che: sarebbe preferibile che un nuovo Comitato o di recente costituzione, che ha tutto il diritto di chiedere un’esposizione, possa farla prima in sedi secondarie al fine di acquisire un’esperienza tale da poter poi richiedere successivamente location più prestigiose.

5) Delibera dell’8 dicembre 2011 punto 8.b

1) in caso di variazione della sede di esposizione che comporti una tariffa superiore rispetto a quella preventivata (per il trasporto) il comitato organizzatore dovrà pagare la differenza tra quanto effettivamente dovuto e quanto preventivato;
2) in caso di un’esposizione non prevista in calendario che si aggiunge nel corso dell’anno , se la sede espositiva richiesta prevede un trasporto che costi più della tariffa annualmente fissata (dal CDN) il comitato dovrà versare l’intero costo del trasporto.

6) Delibera del 23 settembre 2011 punto 6.1

I comitati potranno accettare soggetti che abbiano già il numero di registrazione fino alla chiusura del catalogo. I soggetti che non sono provvisti di numero LG potranno essere iscritti solo se la pratica di richiesta del certificato genealogico risulterà completata (documentazione e pagamento) entro 15 giorni precedenti l’expo”. Il CDN all’unanimità approva.

7) Delibera dell’11 dicembre 2011 punto 5.i

Il presidente fa notare come ancora continuino ad essere iscritti nelle esposizioni ANFI gatti con pedigree rilasciati da associazioni non autorizzate ad emettere certificati genealogici e come allo stesso tempo gatti con certificati genealogici emessi dall’ANFI continuino ad essere iscritti a manifestazioni organizzate in violazione della vigente normativa.
Il CDN all’unanimità delibera che a far data dall’1 gennaio 2011: è fatto divieto ai Comitati Organizzatori di accettare le iscrizioni di gatti che NON hanno un pedigree emesso dall’ANFI o da un Club appartenente alla FIFe. Soggetti con pedigree di Club NON FIFe potranno essere accettati solo se iscritti in “Classe di Controllo” per la verifica di “conformità allo standard” così come previsto dagli artt. 3.1.4 e 3.1.5 delle Norme Tecniche del Libro Genealogico del Gatto di Razza;
Il CDN delibera che a far data dall’1 gennaio 2011:
la partecipazione di soci ANFI ad esposizioni organizzate in Italia da Club NON FIFe costituisce violazione dell’ art. 12 lettera C del Regolamento Generale.

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2020 E' LA F

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account