Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • Img8
  • Img3
  • Img9
  • Img1
  • Img7
  • Img6
  • Img2
  • Img4
  • Img5
  • Img10

VERBALE ASSEMBLEA ALLEVATORI 6 ottobre

Oggi 6 Ottobre 2013, alle ore 10.30 in seconda convocazione si riunisce l'Assemblea degli
Allevatori ANFI presso l'Hotel Bologna Airport sito in Via Marco Emilio Lepido, 203/14 - 40132
Bologna a seguito convocazione del Presidente ANFI Gianfranco Mantovani e del Referente
Commissione Allevatori e Club di Razza Mauro Ferrari, inviata ai soci via internet, pubblicato su FB il 28 agosto scorso e sul sito Anfitalia, per discutere e deliberare sul seguente Ordine del Giorno :
1. - Elezione di tre scrutatori
2. - Elezione di un Coordinatore e di un Segretario dell'Assemblea degli Allevatori
3. - Rifacimento regolamento Allevatori, elezione responsabili
4. - Discussione libera su argomenti inerenti l'allevamento e delibere relative
Sono presenti gli allevatori con Affisso come da elenco allegato per un totale di n. 21 presenti e n. 10 deleghe.
* Amadori Anna Maria – Regno di Oz
*Ancillai Teresa – Occhi Blu con delega Giuliana Tomaz –Mille Graffi
*Bertolaso Fausto - Scaligeri
*Camuffo Riccardo - Quodlibet
*Cesari Cristina – Blackheart
*Compagni Paola – Paulrobert con delega Vigoni alessia - Macfarland
*Ferrari Mauro – Fiorenero con delega Palumbo Maria Teresa - PreciousPaw
*Marangoni Cristiana – Elfi con delega Barbara Skerl – golden Rock
*Mercadante Rossella – Zaffiri Blu
*Molare Alberta – Archangel’sk
*Neri Gianni - Redellagaviola
*Norbedo – Sacro & Profano con delega Turisani - Simply Bry
*Rawlins Champion Susan - Supa
*Rotini Carla – Hic Sunt Leones – con delega chiara Solinas - Joycoonvenice
*Salomoni Valentina – Infinite Cube con delega Pacini Nicoletta – Victorycoon’s
*Sampaolesi Chiara Inesia - Bluedreamland
*Saronni Gianfranca – Saronnisilver con delega Biscardi – Pensiero stupendo
*Speca stefania – Pellerossa’s
*Tommaselli Elisa – Villagecoon con delega Piva – Antiche rune
*Vitali Sergio – Zoll con delega Scaglia -Aequinotium
*Zetti Arianna – Planetcoon
(* Rukavina Maida – Dei Refoli de Bora con delega Toffoli – (arriva alle 11.40))
Sono presenti gli allevatori senza Affisso e senza diritto di voto come da elenco allegato:
*Arguello Maria Francesca -
*Burani Laura -
*Cervellati -
*Cristina Remo –
*di Maio Gianni – Hic sunt Leones
*Di Natale – Sacro & Profano
* Domancich Dario – cointestatario Elfi
*Faccio Michela - Dolomici
*Felice Luisa
*Pechiar Sofia –
*Serena Francesca -
* Spina Maristella –
Sono presenti i soci (senza diritto di voto):
* Pechiar Sofia
* Felice Luisa
Prende la parola il referente della Commissione Allevatori e Club di Razza Sig. Mauro Ferrari per dare il benvenuto agli intervenuti e ricordare che il Coordinatore dell'Assemblea potrà formulare proposte scritte che saranno inoltrate dallo stesso Ferrari al CDN.
Sul 1.o argomento all'Ordine del Giorno " Elezione di tre scrutatori" si propongono i Signori Di Natale Diana, Di Maio Gianni e Mercadante Rossella che sono approvati per alzata di mano.
Sul 2.o argomento all'Ordine del Giorno "Elezione di un Coordinatore e di un Segretario
dell'Assemblea dei delegati" si procede alla distribuzione delle schede elettorali dopo aver
registrato le seguenti candidature: Carla Rotini (coordinatore), Valentina Salomoni (segretario).
Alle ore 11.37 si procede con lo scrutinio dei voti:
- Coordinatore Carla Rotini numero voti 28
- Segretario Valentina Salomoni numero voti 24
- Schede bianche numero 2
- Schede nulle numero 5 (segretario) 1 (coordinatore)
Alle ore 11.41 Rotini prende la parola; propone la discussione dell’Art. 1 del Regolamento della Commissione Allevatori; interviene Dario Domancich per illustrare le differenze fra Assemblea degli Allevatori con affisso e Commissione Allevatori. Viene proposta la collaborazione fra Assemblea Allevatori e Commissione Allevatori; si propone la creazione di una sottocommissione per stilare una bozza di regolamento per l’Assemblea Allevatori con affisso (non Commissione Allevatori): punti proposti da cui iniziare 1) diritto di voto, 2) modalità di convocazione. Si pone l’attenzione sul fatto che l’Assemblea Allevatori è organo tecnico con un rapporto verso il CDN ma soprattutto verso l’Assemblea dei Delegati: l’interlocutore sarà l’uno o l’altro a seconda delle proposte/modifiche al Regolamento. Si suggerisce che le eventuali proposte riguardino anche aspetti legati alle esposizioni feline, nonché che l’Assemblea si impegni a mantenere i rapporti anche con i club di razza ed a eventualmente collaborare anche con questi.
La sottocommissione predisposta per l’esame del regolameno e la sua successiva sottomissione all’Assemblea Allevatori è costituita da Di Maio, Norbedo, Domancich.
Interviene Molare per discutere sull’attuale assenza dei requisiti di base secondo cui si definisce un allevatore con affisso; si apre il dibattito sull’allevamento di eccellenza. Saronni promuove l’allevamento responsabile e di eccellenza (proposta non ancora approvata dal CDN): per differenziare gli allevamenti “di ultima generazione” da quelli che hanno come obiettivo la selezione della razza. Esposizioni e formazione sono alla base dell’eccellenza, mentre è criticamente discusso il master in allevameno felino. Altro punto fondamentale il controllo degli allevamenti e il test finale. Molare suggerisce all’assemblea di poter incentivare all’interno delle mostre feline la discussione di argomenti predefiniti, da proporre ai comitati organizzatori. Ferrari sottolinea nuovamente l’importanza del controllo degli allevamenti per la definizione dell’eccellenza/allevamento certificato. A livello italiano ANFI ha 718 affissi i cui titolari non solo oggi per massima parte assenti in assemblea ma anche in generale non reperibili. Rotini propone il termine “riconosciuto” per un allevamento sulla base di una serie di attività da svolgersi. Camuffo propone la distinzione sulla base del modo in cui un allevamento opera negl anni, CFA ha le “featured catteries” seppure solo orientate agli aspetti espositivi e non formativi; si deve generare una distinzione necessaria anche sulla base del lavoro fatto. Rukavina fa notare di aver iniziato ad allevare dall’89 ma di aver richiesto l’affisso recentemente, dunque per l’eccellenza viene ribadito
che si debba considerare il lavoro pregresso, prioritaria la salute del gatto, condizione di vita, test più che le esposizioni. Molare chiede di discutere il not for breeding e le attuali problematiche connesse alla vendita dei gatti, il NFB dovrebbe essere riproposto con la finaliità di voler preservare la razza. Ferrari sottolinea che l’esperienza sarà valutata al fine di definire l’eccellenza, indipendentemente dalla richiesta d’affisso; è comunque indispensabile “controllare” l’allevatore serio. Rotini pone l’attenzione sulla persona preposta al controllo della salute dei gatti in allevamento, la salute dei gatti deve essere l’obiettivo finale; Tomaselli sottolinea però che l’igiene
è quantificabile da chiunque, è indispensabile che casa e ambienti siano adeguati per
l’allevamento. Sampaolesi sottolinea la mancanza di una guida e di linee guida nel momento in cui si faccia la richiesta d’affisso; richiede di ridiscutere la clausola NFB nelle sedi opportune.
Alle ore 13.15 l’Assemblea è momentaneamente sospesa per pausa pranzo.
L’Assemblea riprende alle ore 15.
Marangoni torna sull’importanza del NFB assieme a Camuffo; il Ministero non ha voluto
comprendere il significato dell’allevamento felino, già di per sé non direttamente compatibile con quello canino. La normativa europea però afferma che non possono essere posti limiti (per motivi non di ordine tecnico) sulle capacità di riproduzione di un soggetto; difficilmente quindi con il Ministero si potranno portare le nostre considerazioni. Italia, Portogallo e anche Francia sono le uniche nazioni che hanno recepito la normativa europea all’interno di quella nazionale. Il NFB crea ulteriori complcazioni nei confronti degli allevatori stranieri che cedono in Italia con vincoli. Rotini propone che la legislazione sulla vendita degli animali da affezione venga modificata; Camuffo suggerisce di collaborare con l’ENCI per promuovere iniziative verso il Ministero. Rotini sostiene un sistema premiante tornando al tema dell’allevamento di “eccellenza”, nonché avere un database ANFI con tutti gli allevamenti, la loro descrizione con lista dei test effettuati, premi ottenuti, etc. in modo che le persone vengano stimolate a lavorare bene ed siano investite di responsabilità. E’ richiesto che i club di razza contribuiscano nell’attività per la definizione dei test genetici qualificanti. Saronni discute sulla possibilità di avere un riconoscimento come allevatori amatoriali/famigliari non a scopo di lucro (non commerciale come ENCI), si potrebbe a questo fine richiedere un’integrazione del Disciplinare; Saronni, Camuffo, Serena e Tommaselli si propongono
per occuparsi dell’argomento.
Discussione aperta su richiesa pedigree e denuncia di nascita.
Saronni propone di sottomettere all’ANFI la richiesta di pubblicazione nel sito delle principali
scadenze di interesse ai soci.
Alle ore 16 la sottocomissione preposta alla discussione dell’attuale Regolamento Commissione Allevatori sottopone all’Assemblea le modifiche elaborate; Rotini dà lettura.
Rotini porta in approvazione il nuovo Regolamento da inviare al CDN; l’assemblea approva
all’unanimità, 31 favorevoli e 1 assente.
Ferrari ricorda che in CDN si sta lavorando a un codice etico valido per tutti i soci e chiede che tutti i soci, soprattutto gli allevatori, si rendano promotori dell’iniziativa; Sampaolesi e Salomoni si propongono per contribuire alla sua stesura.
Domancich ricorda di controllare la pagina ANFI relativa al proprio allevamento in modo da tenere aggiornati i dati; ricorda anche di inviare al LOI pratiche e pagamenti contestualmente e non in tempi differenti così da snellire le procedure.
Alle ore 16.46 l’Assemblea viene dichiarata chiusa.
Il Coordinatore
Carla Rotini
Il Segretario
Valentina Salomoni

  • lucilla
  • Lunedì, 21 Ottobre 2013

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2019 E' LA E

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account