Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • Img9
  • Img8
  • Img7
  • Img5
  • Img2
  • Img3
  • Img4
  • Img10
  • Img1
  • Img6

VERBALE ASSEMBLEA DEI DELEGATI 27 aprile 2013

Si riunisce in data 27.04.2013 alle ore 10,00, presso NH Hotel Ambasciatori -Corso Vittorio Emanuele II, 140 - Torino, l’Assemblea ordinaria dei delegati regionali dell’Associazione Nazionale Felina Italiana, regolarmente convocata, con il seguente ordine del giorno.
1. nomina tre scrutatori.
2. elezione Presidente e Segretario dell’Assemblea.
3. elezione Collegio Nazionale dei Probiviri.
4. elezione Collegio Nazionale dei Revisori dei Conti.
5. determinazione del compenso annuo dovuto ai Revisori Nazionali dei Conti.
6. relazione del Presidente Nazionale sull’andamento dell’associazione, esame e ratifica.
7. esame ed eventuale modifica o abrogazione delle delibere adottate dal Consiglio Nazionale.
8. esame, discussione e votazione proposte Regionali.
9. esame, discussione e votazione proposta della Commissione Allevatori.
10. discussione ed approvazione Bilancio consuntivo anno 2012.
11. discussione ed approvazione Bilancio preventivo 2013.
Alle ore 9,55 constatata la presenza di N 37 delegati + N 17 deleghe per un totale di N° 54 Delegati Regionali così individuati: 
• ANCILLAI Teresa delega ZANCONI Tiziana
• BOCCHI Laura
• BOGNI Patrizia
• BONGI Elena delega SCANNERINI Massimo
• BREGANI Mariagrazia delega FERRI Roberto
• BUCCI Elisabetta
• CAMUFFO Riccardo
• COLLI VIGNARELLI Michela
• D’ADDEZIO Luca
• DI BATTE Giovanni
• DI MAIO Giovanni
• DI MOLFETTA Nino
• DI NATALE Diana delega VILLA BELARDINELLI
• DOGLIOTTI Annamaria delega DA CANAL Mauro
• DOMANCICH Dario
• FERRARI Mauro delega LICHERI
• FERRARIO Eugenia delega NARDIN Emanuela
• FERRINI Sandra delega CASTORI Annalisa
• FONTANELLE Ivo delega LOI Roberta
• GADDA Stefano delega PEDRATTI Susanna
• GUERMANDI Daniela
• MANTOVANI Gianfranco delega MARRAZZO Graziano
• MARANGONI Cristiana
• NORBEDO Diego delega LUZI Carlo
• OTTINO Mario
• PADOVANO Nico delega MELE Moira
• PORTIGLIOTTI Giuseppe
• QUAGLIA Stefano delega CARDONE Valeria
• RAWLINS PAGNOTTA Susan
• RIGHETTI Michela
• ROTINI Carla
• SARTORI Giacomo delega KALUDEROVICH Jasmina
• SCHINCA Maria Grazia delega LIBERTUCCI Gloria
• VALIANI Massimo
• VERSAVIA Rosaria delega NOVELLI Angela
• VIGONI Alessia
• VITALE Diego
Il Presidente uscente il Sig. Remo Cristina apre la seduta. Si procede alla nomina di un segretario provvisorio. Si candida la Sig.ra Di Natale Diana. L’assemblea approva all’unanimità.
Si passa al 1° punto all’ordine del giorno la nomina N. 3 scrutatori .Si candidano i Sigg.ri Versavia Rosaria, Vigoni Alessia, Ghibaudo Alessandro, l’Assemblea all’unanimità approva.
Alle ore 10,25 si passa al punto N.2 all’ordine del giorno: elezione del Presidente e Segretario dell’Assemblea dei Delegati. Si candidano Avv. Portigliotti Giuseppe in qualità di Presidente e Sig.ra Diana Di Natale in qualità di Segretaria.
Alle 10,30 vengono distribuite le schede per l’elezione.
Alle ore 10,40 si procede allo scrutinio con il seguente esito:
Votanti n. 54 – Hanno ottenuto voti i Sigg.ri 
Elezioni Presidente: Sig. Portigliotti Giuseppe N. 50
Elezioni Segretario: Sig.ra Di Natale Diana N. 47
Sig.ra Bogni Patrizia N. 7
Sig. Cristina Remo N. 1
Schede bianche N. 3
Vengono quindi eletti l’Avv. Portigliotti Giuseppe in qualità di Presidente e la Sig.ra Di Natale Diana in qualità di Segretaria.
CRISTINA REMO DI NATALE DIANA

Alle ore 11:00 entrano i delegati Tragarz Anne Velerie, Spadafora Francesco, Pistocchi Giuseppa, Rigamonti Emilio, e Ferri Roberto (quindi Bregani non ha più delega Ferri). Pertanto sono presenti 58 delegati.
Il Presidente dell’Assemblea propone un’inversione dell’ordine del giorno che l’Assemblea approva all’unanimità, pertanto si procede alla discussione del punto:
9- Stralcio del punto 9 in quanto non discutibile dall’Assemblea perché materia riservata ad altri organi associativi. L’Assemblea approva all’unanimità.
Si passa al punto al 6, relazione del presidente nazionale sull’andamento dell’associazione, esame e ratifica. Il Presidente Sig. Mantovani Gianfranco da lettura della relazione annuale, il tesoriere Sig. Domancich Dario e il revisore dei conti Dott. Baroni Federico. Votazione palese con il seguente risultato: 54 favorevoli /0 contrari/4 astenuti. L’Assemblea approva.
Si procede con il punto 7, esame ed eventuale modifica o abrogazione delle delibere adottate dal Consiglio Nazionale.
Il delegato Rawlings propone l’abrogazione della delibera del Consiglio Direttivo inerente al cambiamento delle tariffe delle quote da versare dai comitati organizzatori esposizioni all’ANFI. La Sig.ra Bongi e Sig. Domancich danno spiegazione del perché del cambiamento delle tariffe, quali l’usura delle gabbie e il costo di gestione del catalogo presso la sede. Si procede con la votazione palese con il seguente risultato:20 favorevoli /24 contrari/5 astenuti. I consiglieri nazionali non partecipano alla votazione essendo una delibera del CDN. L’assemblea respinge.
Il Presidente dell’Assemblea chiede quindi di approvare tutte le delibere del CDN e si passa alla votazione, con 49 voti favorevoli, l’Assemblea approva. Alla votazione non partecipano i 9 Consiglieri Nazionali.
Alle ore 12.07 entrano i delegati Sig.ra Settimo Laura, Sig. Di Stefano Giorgio con delega Klein Gasbarri Hana. Pertanto sono presenti 61 delegati.
Si passa alla discussione del 10° punto, discussione ed approvazione Bilancio consuntivo 2012, che l’ Assemblea dà per letto in quanto allegato alla convocazione. 
(Privacy)
Dopo alcune richieste di delucidazione da parte dei delegati si procede alla votazione palese con il seguente risultato: 42 favorevoli / 0 contrari / 10 astenuti. L’Assemblea approva. Alla votazione non partecipano i 9 Consiglieri Nazionali.
Esce il delegato Ottino.
Si passa all’esame del punto 11, discussione ed approvazione del Bilancio preventivo anno 2013. 
Il delegato Bucci Elisabetta chiede di chiarire la voce “notiziario”. Il Tesoriere Domancich va a spiegare la voce. Dopo un ulteriore breve dibattito chiarificatore viene chiesto all’Assemblea di approvare il bilancio preventivo anno 2013, così come predisposto dal Consiglio Nazionale, votazione palese con il seguente risultato: 48 favorevoli / 0 contrari / 3 astenuti. L’Assemblea approva. Non hanno partecipato alla votazione i 9 Consiglieri Nazionali
Rientra il delegato Ottino.
Si riprendono i lavori con la discussione del punto 5, determinazione del compenso annuo dovuto ai Revisori dei Conti. Il Tesoriere propone la medesima cifra dell’anno precedente. Si procede alla votazione palese con il seguente risultato: 52 favorevoli / 0 contrari / 0 astenuti. L’Assemblea approva. Non hanno partecipato alla votazione i 9 Consiglieri Nazionali presenti.
Alle ore 12,45 si passa al punto n.4 all’ordine del giorno: elezione Collegio Nazionale dei Revisori dei Conti. Si candidano Emilio Ressani, Ravo Stefano e Baroni Federico, non ci sono candidati come Revisori dei Conti Supplenti. Alle 12,50 vengono distribuite le schede per l’elezione.
Alle ore 13,00 si procede allo scrutinio con il seguente esito:
Votanti n. 61 – Hanno ottenuto voti i Sigg.ri 
Dott. Ressani Emilio N. 55
Dott. Ravo Stefano N. 59
Dott. Baroni Federico N. 59
Busi Alberto N. 1
Pertanto i nuovi revisori dei conti sono Ressani Emilio, Ravo Stefano e Baroni Federico.
Alle ore 13,05 si passa al punto n.3 all’ordine del giorno: elezione del Collegio Nazionale dei Probiviri. Si candidano Esposito Michele, Beverini Giulia, Scaffidi Argentina Raul, Chiossi Massimo, e come Probiviri Supplenti Pedroni Silvana, Costoli Alessandra. Alle 13,15 vengono distribuite le schede per l’elezione.
Alle ore 13,20 si procede allo scrutinio con il seguente esito:
Votanti n. 61 – Hanno ottenuto voti i Sig.ri 
Esposito Michele N. 52
Beverini Giulia N. 50
Scaffidi Argentina N. 54
Chiossi Massimo N. 20
Pedroni Silvana N. 2
Supplenti
Pedroni SilvanaN. 54
Costoli Alessandra N. 51
Chiossi Massimo N. 2
Beverini N. 5
Pertanto i Probiviri effettivi sono: Scaffidi Argentina, Esposito, Beverini. I Probiviri supplenti sono: Pedroni e Costoli.
Alle ore 13:30 il Presidente sospende l’Assemblea per la pausa pranzo I lavori riprendono alle ore 15:00.
Alle ore 15:00 riprende l’assemblea. Il delegato Di Batte Giovanni lascia l’assemblea e delega il Sig. Domanncich Dario, arriva la delegata Pedratti Susanna (pertanto il delegato Gadda non ha più deleghe), Hana Klein (Di Stefano non ha più la delega Klein) e Mei Martina. Pertanto i votanti sono 62.
L’Assemblea riprende con un secondo intervento del Presidente Nazione, che viene messo a verbale e di cui il testo viene fornito dal Presidente Nazionale stesso:
“Cari Delegati, è trascorso un anno intenso, pieno di avvenimenti di vario genere.
L’ANFI, come abbiamo visto nel bilancio consuntivo, nel complesso ha mantenuto un buon livello di attività nonostante la crisi economica che il nostro paese sta attraversando.
Per quanto riguarda il Libro Origini si è mantenuto costante il numero delle pratiche di denuncia di nascita e passaggi di proprietà mentre si è registrato un leggero calo delle richieste Certificati Genealogici, questo anche in relazione al previsto trend in diminuzione relativo ai gatti in entrata da altre Associazioni, specialmente associazioni italiane non riconosciute.
L’anno scorso si è registrato un leggero calo del numero delle esposizioni (38 su 19 fine settimana) rispetto al 2011 (42 su 21 fine settimana).
L’anno scorso non è uscito nessun numero del nostro notiziario. Questo per problemi di vario genere, per alcuni dei quali mi assumo la responsabilità. Sicuramente avrei dovuto esercitare una maggiore pressione del controllo sull’attività di redazione. 
Vi sono poi altri motivi; alcuni dei quali di natura tecnica, come ad esempio l’esserci trovati con un direttore responsabile sprovvisto dei requisiti richiesti che ha provocato ulteriori rallentamenti; e a questo proposito mi sarei aspettato un po’ più attenzione da parte di chi al notiziario si era dedicato per tutti questi anni.
Ritengo il notiziario un importante strumento di informazione e mi pesa molto il non essere riuscito a fornire questo servizio ai nostri soci. 
L’ultimo numero è in stampa e spero che si riesca a breve a spedirlo.
Per quanto riguarda il Consiglio Direttivo Nazionale vi sono state alcune variazioni della sua composizione. 
Il Consigliere Enrico Figini ha rassegnato le proprie dimissioni per motivi famigliari ed è stato sostituito in CDN dalla nostra Segretaria del Libro Origini, Sandra Ferrini, e sempre nell’autunno scorso si è dimessa la nostra Tesoriera, Pina Sicco ed è subentrato il primo dei non eletti, il consigliere Mauro Ferrari. 
A seguito di questi eventi vi è quindi stata una ridistribuzione delle cariche che nel frattempo si erano rese vacanti, quella di Tesoreria, che è attualmente assunta dal sig. Domancich e di quella di Vicepresidente attualmente ricoperta dal sig. Camuffo. 
(Privacy)
Dopo una serie di interventi da parte dei delegati si prosegue l’Assemblea con 8° punto all’ordine del giorno, esame, discussione e votazione proposte Regionali.
Proposta n.1 della Sezione Emilia Romagna
Le proposte già approvate dall’Assemblea dei Delegati corrono il rischio di restare inattuate, si propone perciò di creare un’autonomia tale per cui una volta che l’Assemblea dei delegati ha dato la sua approvazione, la sezione promotrice della proposta sia automaticamente incaricata di portare la prima bozza attuativa al CDN e di seguirne l’iter fino a compimento.
Dopo un dibattito esplicativo tra la sezione promuovente ed alcuni soci, viene messa in votazione palese con il seguente risultato: 56 favorevoli / 0 contrari / 6 astenuti. L’Assemblea approva.
Proposta n. 1 Sezione Friuli Venezia Giulia
Si propone che venga destinato ad attività di informazione interna ed esterna e ad un’attività di formazione per gli allevatori (con o senza Affisso) un importo variabile a discrezione del CDN rilevabile, eventualmente dalla riserva di accantonamento utili anni precedenti. 
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 59 favorevoli / 0 contrari / 3 astenuti. L’Assemblea approva.
Proposta n. 1 Sezione Liguria
Si richiede che, come è già in atto da anni per i cani iscritti all’ ENCI, anche i nostri gatti che partecipano alle Esposizioni, siano dotati di un libretto sul quale venga annotata la qualifica raggiunta, una sorta di pagella che accompagnerà in gatto per tutta la sua carriera. Il libretto, come avviene appunto per i cani, potrebbe essere consegnato in Segreteria dell’Expo a quei soggetti che iniziano la carriera (CAC –CAP)
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 40 favorevoli / 3 contrari / 19 astenuti. L’Assemblea approva.
Proposta n. 1 Sezione Lombardia
Si propone la modifica dell’art. 5.2 delle Norme Tecniche del Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza che al momento recita:
5.2 Riproduzione e cessione dei cuccioli
Le fattrici devono riprodurre a partire dal compimento dell’anno ovvero la fattrice potrà essere
coperta solo dopo il decimo mese dalla nascita. Onde scoraggiare la riproduzione di gatte di età inferiore all’anno, le cucciolate saranno registrate previo pagamento di una sovrattassa come penale sul normale costo di registrazione.

L’articolo verrà modificato nella seguente maniera:
Le fattrici devono riprodurre a partire dal compimento dell’anno ovvero la fattrice potrà essere coperta solo dopo il decimo mese dalla nascita. Al fine di scongiurare seri problemi di salute, una fattrice può riprodurre una singola volta prima del compimento dell’anno di età previa presentazione di certificato medico che ne attesti la necessità. La gatta potrà essere coperta dopo il 7° mese.

Motivazione:
la motivazione è legata alla volontà di preservare la salute di fattrici i cui calori, ripetuti e ravvicinati nel tempo, iniziano a partire dai 4-5 mesi di vita, fenomeno comune e ricorsivo in molte razze quali abissino, somalo, burmese, burmilla, devon rex, siamese, orientale e derivati.
La volontà di rispettare l’odierna normativa porta alla conseguenza di avere fattrici che, giunte all’età consentita per la riproduzione, possono aver già subito danni gravi e irreversibili all’apparato riproduttivo, con rischio talora di vita o sono state sottoposte a trattamenti contraccettivi fin da cucciole e per un periodo prolungato, il che contravviene all’attenzione e alla cura della salute della fattrice stessa.
Viene messa in votazione palese con il seguente risultato: 57 favorevoli / 0 contrari / 5 astenuti. L’Assemblea approva.
Proposta n1 Sezione Marche
Premessa: attualmente i gatti che vanno in mostra sia il sabato che la domenica, passano il controllo veterinario solo il sabato per cui la domenica gli allevatori potrebbero far entrare in mostra gatti diversi da quelli del sabato o gatti che non sono a catalogo, senza alcun controllo.
Proposta: La sezione Marche propone che tutti i gatti che entrano in mostra la domenica e già presenti il sabato, subiscano un controllo all’entrata che ne possa garantire l’identità. Tale controllo non deve essere veterinario (già fatto il sabato) ma generico e stabilito dall’ANFI o dal comitato che organizza l’esposizione (lettura microchip, controllo a catalogo ecc…) Per casi particolari l’espositore dovrà chiedere l’autorizzazione al comitato organizzatore e comunque tutti i gatti presenti in mostra, dovranno fare il controllo veterinario.
Viene messa in votazione palese con il seguente risultato: 20 favorevoli / 26 contrari / 16 astenuti. L’Assemblea respinge.
Proposta n. 1 Sezione Piemonte
La Sezione Piemonte chiede che sul sito della FIFE venga pubblicato e mantenuto aggiornato un calendario che indichi le date in cui i giudici sono impegnati nelle esposizioni; questo permetterebbe ai comitati organizzatori di contattare solo quelli disponibili nelle date di loro interesse. Inoltre richiede che i giudici presentino ai comitati espositivi, ove possibile, tutta la documentazione delle spese sostenute per una maggiore correttezza e trasparenza contabile.
La proposta viene ritirata dalla sezione
Proposta n.1 Sezione Puglia
Far diventare il codice del microchip del gatto un dato obbligatorio nella scheda di iscrizione alle esposizioni feline per tutti i gatti di razza. Il codice dovrà quindi essere riportato sul catalogo dell’esposizione insieme agli altri dati del soggetto. Se ne raccomanda il controllo tramite lettore di microchip durante la visita veterinaria di ammissione.
Viene messa in votazione palese con il seguente risultato: 26 favorevoli / 25 contrari / 11 astenuti. L’Assemblea respinge.
Proposta n. 1 Sezione Toscana 
Le pratiche dell’Ufficio Centrale devono essere espletate al massimo in 21 giorni lavorativi. Motivazione: far si che i soci abbiamo un servizio adeguato.
Viene messa in votazione palese con il seguente risultato: 51 favorevoli / 0 contrari / 11 astenuti. L’Assemblea approva.
Proposta n. 1 Sezione Trentino Alto Adige
Si propone di dare un contributo economico alla ricerca del Professore Romagnoli riguardante il controllo del calore delle femmine con la melatonina. Viste le problematiche di gestione del calore delle gatte, poter contare su rimedi omeopatici è utile a tutti gli allevatori.
La Sezione ritira la proposta perché non di pertinenza dell’Assemblea dei Delegati.
Esce la Sig.ra Ferrini + delega Castori
Proposta n. 1 Sezione Veneto
Alle esposizioni la votazione per il Best of Best deve essere fatta da tutti i giudici abilitati alle 4 categorie. Motivazione: per equità nella classifica del Best of Best.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 30 favorevoli / 14 contrari / 16 astenuti. L’Assemblea respinge.
Rientra la Sig.ra Ferrini+delega Castori ed esce Spadafora
Proposta n. 2 Sezione Emilia Romagna
Si propone la modifica dell’art.6 comma 7b che al momento recita “ si perde la qualità di socio per mancato versamento della quota sociale entro il 31 gennaio”. Proposta variazione in: “NON si perde la qualità di socio per mancato versamento della quota entro il 31 gennaio ma si accetta il rinnovo in ritardo con pagamento della tariffa doppia; qualora il socio rivesta cariche istituzionali in consiglio regionale, nazionale o in qualche commissione che debba essere rinnovata, se il pagamento della quota associativa non avviene entro la data delle assemblee dei soci ovvero entro le date previste per le riunioni di questi organi istituzionali e conseguentemente comunicato agli organi preposti, tale carica si dovrà intendere come decaduta.
La proposta viene messa in votazione palese con il seguente risultato: 7 favorevoli / 45 contrari / 8 astenuti. L’Assemblea respinge.
Proposta n. 2 Sezione Friuli Venezia Giulia
Si propone di introdurre nel nuovo Statuto il principio di incompatibilità della carica di Consiglieri Nazionali con altri incarichi relativi ad organismi interni di controllo (LO) ed esterni (CTC). Altresì, potrà coesistere l’incarico di Consigliere Nazionale con quello di Delegato Regionale, ma in questo caso il Consigliere Nazionale non potrà votare nella fattispecie di votazioni previste, dalle legge e/o nella discussione, modifica o abrogazione delle delibere del CDN stesso.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 18 favorevoli / 16 contrari / 27 astenuti. L’Assemblea respinge.
Ottino esce.
Proposta n. 2 Sezione Lombardia
REGOLAMENTAZIONE MONTE ESTERNE
Si fa divieto agli allevatori ANFI di concedere, al di fuori di programmi di outcross approvati e validati dagli organi competenti, i propri stalloni a fattrici non iscritte ad un Libro Genealogico (nazionale o internazionale) legalmente riconosciuto. Eventuali infrazioni saranno punite in base alla gravità dei fatti (es. evento accidentale in casa propria con gatto di casa non ancora sterilizzato; monta esterna con gatta ceduta not for breeding; ecc...) con sanzioni che verranno stabilite nelle sedi opportune.
Motivazione:
ANFI tutela la cultura del gatto di razza, così come tutela i propri soci e il loro lavoro di selezione. La monta con gatte non iscritte ad un libro genealogico legalmente riconosciuto, quindi considerate non di razza, produce a cascata cuccioli non di razza che spesso vanno a loro volta in riproduzione. 
Inoltre, perdendo la tracciabilità della genealogia, in assenza di certificati genealogici o in presenza di documenti di cui è impossibile stabilire l'esattezza, si rischia di accoppiare consanguinei , di mettere in riproduzione soggetti con tare genetiche (not for breeding), oltre a viziare il mercato con gatti di simil razza svenduti a pochi euro.
La Sezione ritira la proposta.
Rientra Spadafora
Proposta n. 2 Sezione Piemonte
La Sezione Piemonte propone che in Italia il titolo di “National Winner” possa essere attribuito anche ai gatti stranieri, come già accade in altri stati membri.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 13 favorevoli / 35 contrari / 13 astenuti. L’Assemblea respinge.
Rientra il delegato Ottino.
Proposta n. 2 Sezione Trentino Alto Adige
La proposta viene trasformata in una raccomandazione da presentare al CDN.
Per agevolare la comunicazione tra la Sezione e i soci tramite gruppi chiusi Facebook già in atto in molte Sezioni, si richiede all’ANFI di fornire alle Sezioni le e-mail dei soci che ne sono già in possesso dato che almeno il 90% della gente ce l’ha.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 62 favorevoli / 0 contrari / 0 astenuti. L’Assemblea approva.
Esce il delegato Martina Mei e Settimo
Proposta n. 2 Sezione Umbria
La proposta viene presentata come raccomandazione da presentare al CDN.
Sono state evidenziate delle criticità nei rapporti tra soci e segreteria nazionale ANFI, in particolare i punti più importanti sono. Certezza di risposta nella richiesta di certificazioni, documentazione entro tempi prestabiliti ufficialmente in un documento di qualità dei servizi resi dalla segreteria agli iscritti. Evitare assenze prolungate di servizio nel periodo estivi/natalizio limitando la chiusura della sede a periodi più contenuti. Informatizzare la presentazione delle pratiche consentendo di farlo online attraverso la compilazione di appositi form con il contestuale rilascio di ricevuta di presentazione e relativo numero di pratica.

Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 60 favorevoli / 0 contrari / 0 astenuti. L’Assemblea approva.
Esce delegato Camuffo, Ferrario delega Nardi, la stessa Ferrario lascia la sua delegata alla Righetti.
Proposta n. 4 Sezione Emilia Romagna
Si trasforma in raccomandazione al CDN.
Si richiede uno sconto sul pagamento della denuncia di nascita qualora contestualmente vengano anche richiesti e saldati i pedigree dell’intera cucciolata, al fine di agevolare il lavoro del Libro Genealogico e di limitare la cessione dei cuccioli senza pedigree.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 55 favorevoli / 1 contrari / 4 astenuti. L’Assemblea approva.
Uscita Guermandi. Rientra Camuffo. 
Proposta n. 3 Sezione Friuli Venezia Giudici
Si propone che i membri del CDN qualora rivestano la figura di Giudice non possano giudicare in Italia fino alla fine del mandato.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 9 favorevoli / 38 contrari / 12 astenuti. L’Assemblea respinge.
Proposta n. 4 Sezione Lombardia
Si propone che all’atto della consegna del Catalogo, in Esposizione, venga inserita la lista degli abbinamenti dei Giudici di entrambi i giorni di Esposizione. Motivazione: Maggiore trasparenza
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 53 favorevoli / 2 contrari / 6 astenuti. L’Assemblea approva.
Rientrano i delegati Mei e Settimo.
Proposta n. 3 Sezione Piemonte
La Sezione Piemonte chiede che i gatti intestati ai componenti dei comitati espositivi non possano essere presenti in concorso durante le esposizioni da loro organizzate
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 3 favorevoli / 38 contrari / 10 astenuti. L’Assemblea respinge.
Proposta n. 3 Sezione Toscana
Viene trasformata in raccomandazione.
Gli allevatori devono avere la facoltà di poter usufruire dei propri piumini e traversine quando i loro gatti sono a giudizio; il giudice deve accettare questa situazione. Motivazione: tutela della salute dei gatti ospiti.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 56 favorevoli / 0 contrari / 5 astenuti. L’Assemblea approva.
Proposta n. 3 Sezione Trentino Alto Adige
Viene trasformata in raccomandazione.
Fornire un vademecum (protocollo) ai veterinari relativo alla gestione della FIP negli allevamenti.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 56 favorevoli / 0 contrari / 5 astenuti. L’Assemblea approva.
Proposta n. 4 Sezione Umbria
Viene trasformata in raccomandazione.
Consapevoli che la gestione delle gabbie spetta ai comitati organizzatori delle esposizioni, chiediamo comunque che l’ANFI sensibilizzi gli espositori in merito alle condizioni igieniche in cui si lasciano le gabbie.
Viene messo in votazione palese con il seguente risultato: 61 favorevoli / 0 contrari / 0 astenuti. L’Assemblea approva.
La raccomandazione della Sezione Friuli Venezia Giulia viene ritirata.
La raccomandazione della Sezione Lombardia viene ritirata dalla sezione
Avendo esaurito gli argomenti all’o.d.g. alle ore 18,45 viene chiusa l’Assemblea.

IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO

  • lucilla
  • Venerdì, 26 Luglio 2013

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2019 E' LA E

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account