Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • Img10
  • Img1
  • Img9
  • Img4
  • Img3
  • Img2
  • Img7
  • Img5
  • Img6
  • Img8

VERBALE ASSEMBLEA DEI DELEGATI 26 aprile 2014

In data 26.04.2014 alle ore 10,10, presso Savoia Hotel Regency, via del Pilastro, 2 Bologna , l’Assemblea dei delegati regionali dell’Associazione Nazionale Felina Italiana, è regolarmente convocata, con il seguente ordine del giorno.
1. nomina tre scrutatori.
2. relazione morale, del Presidente Nazionale, sull’andamento dell’associazione, esame e ratifica.
3. lettura relazione Revisori Nazionali dei conti e Relazione accompagnatoria del Bilancio Consutivo.
4. discussione ed approvazione Bilancio consuntivo anno 2013.
5. discussione ed approvazione Bilancio preventivo anno 2014.
6. elezione del Consiglio Direttivo nazionale.
7. esame ed eventuale modifica o abrogazione delle delibere adottate dal Consiglio Nazionale.
8. modifica regolamento delle sezioni regionali (proposto dal CDN).
9. esame, discussione e votazione proposte Regionali.

In prima convocazione sono presenti N 5 delegati + N 2 deleghe
DI NATALE Diana
DOMANCICH Dario (delega LAURICELLA)
LICHERI Gianfranco (delega CASTORI)
PORTIGLIOTTI Pippo
RIGAMONTI Emilio
Alle ore 10,40 in seconda convocazione, constatata la presenza di N delegati + N deleghe per un totale di N° 69
Soci così individuati:
• ANCILLAI Teresa (delega PAP Karolina)
• BELARDINELLI Lucilla (delega PAGANO Maria Rosaria)
• BOCCHI Laura
• BOGNI Patrizia
• BONGI Elena
• BREGANI Maria Grazia
• BUCCI Elisabetta
• CAMUFFO Riccardo
• CARDONE Valeria
• CARMINEO Gemma
• CASTORI Adriana (in delega)
• COLLI VIGNARELLI Michela
• CORSARO Luciano
• D'ADDEZIO Luca
• DARAGIATI Costanza
• DI BATTE Giovanni
• DI MAIO Gianni
• DI NATALE Diana
• DI STEFANO Giorgio
• DOMANCICH Dario (delega LAURICELLA Guido)
• FERRARI Mauro
• FERRARIO Eugenia
• FERRI Roberto
• FERRINI Sandra
• FONTANELLE Ivo
• GADDA Stefano
• GREMIGNI Silvia (in delega)
• GUERMANDI Daniela
• KLEIN GASBARRI Miriam (delega LOI Roberta)
• LAURICELLA Guido (in delega)
• LIBERTUCCI Gloria (in delega)
• LICHERI Gianfranco (delega CASTORI Annalisa)
• LOI Roberta (in delega)
• LUCENTINI Serenella
• LUZI Carlo
• MANTOVANI Gianfranco
• MARANGONI Cristiana
• MEI Martina (in delega)
• MELE Moira
• MICCICHE Luca
• MARRAZZO Graziano
• NARDIN Emanuela
• NORBEDO Diego
• OTTINO Mario
• PADOVANO Nico
• PAGANO Maria Rosaria (in delega)
• PALUMBO Maria Teresa (delega MEI Martina)
• PAP Karolina (in delega)
• PORTIGLIOTTI Pippo
• QUAGLIA Stefano
• RIGAMONTI Emilio
• RIGHETTI Michela
• ROTINI Carla
• SARTORI Giacomo
• SCHINCA Maria Grazia (delega LIBERTUCCI Gloria)
• SERENA Francesca (delega VERSAVIA Rosaria)
• SETTIMO Laura
• SPADAFORA Francesco
• TRAGARZ Anne-Valèrie
• VERSAVIA Rosaria (in delega)
• VIGONI Alessia
• VITALE Diego
• ZANCONI Tiziana (delega PAP Karolina)

Il Presidente dichiara aperta la seduta.
Si passa al 1° punto all’ordine del giorno la nomina N. 4 scrutatori .Si candidano i Sigg.ri Vigoni Alessia, Moira Mele e Stefano Gadda, l’Assemblea all’unanimità approva.
Alle ore 10,45 entrano in assemblea i delegati Valiani, Rowling, Corradeschi e Kaledurovich.
La delegata Palumbo Maria Teresa chiede parola al Presidente dell'Assemblea che gliela accorda. La stessa Palumbo fornisce il suo discorso e chiede che venga messo agli atti. (ALLEGATO 1)
Alle ore 11,03 entra in assemblea il delegato Dogliotti.
Il Presidente uscente Gianfranco Mantovani da lettura della sua relazione morale sull'anno 2013. (ALLEGATO 2)
Viene messa a verbale, come da richiesta della Sig.ra Rotini al Presidente dell’Assemblea dei Delegati, la seguente frase,: “Questo ultimo anno è stato caratterizzato da un clima teso, così come sensazione personale, forse anche in previsione di queste nuove elezioni per il rinnovo delle cariche del CDN. Si è dovuta affrontare anche un caso, a mio avviso, molto grave di calunnia nei confronti di un nostro giudice internazionale. La FIFE stessa è stata coinvolta e purtroppo molto tempo è stato perso inutilmente, quando sarebbe bastato da parte del CDN una maggiore attenzione e un atteggiamento più imparziale e corretto nei confronti del Socio coinvolto e della vicenda stessa”
Alla votazioni sono presenti 66 delegati.
Alle ore 11,39 entra la delegata Susanna Pedratti.
Si passa all’esame ed alla discussione del Bilancio consuntivo anno 2013 che l' Assemblea dà per letto in quanto allegato alla convocazione.
Dopo un breve dibattito chiarificatore viene chiesto all’Assemblea di approvare il bilancio consuntivo, così come predisposto dal Consiglio Nazionale, votazione palese con il seguente risultato:
Favorevoli 64/ Contrari 0 / Astenuti 2 (non hanno partecipato alla votazione i 5 Consiglieri Nazionali presenti).
Si passa all’esame ed alla discussione del Bilancio preventivo anno 2014 che l’ Assemblea dà per letto in quanto allegato alla convocazione. Si procede alla votazione palese con il seguente risultato:
All'unanimità viene approvato (non hanno partecipato alla votazione i 5 Consiglieri Nazionali presenti).
Il delegato Mario Ottino chiede la parola ed il Presidente dell'assemblea acconsente.
ALLEGATO 2) Alla fine dell'intervento del delegato Ottino la Segretaria dell'Assemblea chiede ed ottiene dal Presidente che quanto detto da Ottino ed i documenti citati e letti in assemblea vengano messi a verbale. La delegata Rotini chiede ed ottiene dal Presidente che anche l'intervento di Mantovani venga messo per intero a verbale.
La delegata Vigoni Alessia si dimette da scrutatore, subentra la delegata Bongi e l'assemblea approva unanime.
Alle 11,03 Arriva la delegata Dogliotti.
Alle ore 12.50 si passa al 6° punto: elezione del Consiglio Direttivo Nazionale. Si presentano i Sigg.ri: Ferrari Mauro, Klein Gasbarri Hana, Rigamonti Emilio, Luzi Carlo, Quaglia Stefano, Di Stefano Giorgio, Palumbo Maria Teresa, Padovano Nico, Daragiati Costanza, Ferrario Eugenia, Serena Francesca, Camuffo Riccardo, Marrazzo Graziano, Casiraghi Roberto, Dogliotti Anna Maria, Rotini Carla, Domancich Dario, Rukavina Maida, Settimo Laura, Di Batte Giovanni, Vigoni Alessia, Moroni Sara. I candidati iniziano a presentarsi e ad illustrare i loro programmi.
Alle ore 13,15 il Presidente sospende l'assemblea per la pausa pranzo.
Alle ore 14,30 l'assemblea riprende. Alcuni candidati continuano ad illustrare i programmi. Il Presidente distribuisce le schede per le votazioni.
Alle ore 14,50 vengono distribuite le schede per l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo.
Alle ore 15.30 si procede allo scrutinio con il seguente esito:
eletti alla carica di Consigliere Nazionale i seguenti Soci con voti:

Serena Francesca = 60 voti
Luzi Carlo = 45 voti
Domancich Dario = 39 voti
Klein Hana = 39 voti
Quaglia Stefano = 38 voti
Ferrari Mauro = 34 voti
Padovano Nico = 34 voti
Settimo Laura = 31
Di Stefano Giorgio = 31 voti

Hanno riportato inoltre voti i seguenti soci:
Rotini Carla = 26 voti
Palumbo Maria Teresa = 26 voti
Camuffo Riccardo = 25 voti
Ferrario Eugenia = 24 voti
Vigoni Alessia = 23 voti
Marrazzo Graziano = 20 voti
Moroni Sara = 19 voti
Casiraghi Roberto = 19 voti
Dogliotti Anna Maria = 19 voti
Rukavina Maida = 13 voti
Spadafora Francesco = 8 voti
Bocchi Laura = 8 voti
Daragiati Costanza = 7 voti
Rigamonti Emilio = 7 voti
Schinca = 4 voti
Di Batte Giovanni = 4 voti
Bongi Elena = 3 voti
Norbedo Diego = 3 voti
Gadda Stefano = 1 voto
Alle ore 16 il delegato Licheri lascia l'assemblea e delega Ferrari Mauro.
Si passa al 7° punto all’ordine del giorno: Esame ed eventuale modifica o abrogazione delle delibere adottate dal Consiglio Nazionale
Si riprendono i lavori con la discussione dei 7° e 8° punto all’o.d.g. :
Esame ed eventuale modifica o abrogazione delle delibere adottate dal Consiglio Nazionale
Il delegato Domancich Dario da lettura delle proposte di modifica del regolamento attuativo
Articolo 1 l'assemblea approva unanime, alla votazione non era presente la delegata Bongi.
Articolo 6 l'assemblea approva unanime, alla votazione non era presente il delegato Ottino.
Per l'articolo 12 si procede votando punto per punto:
a) l'assemblea approva all'unanimità;
b) l'assemblea approva all'unanimità;
c)l'assemblea approva all'unanimità;
d)favorevoli 57/ contrari 2/ astenuti 4
l'assemblea approva all'unanimità;
favorevoli 60/ contrari 1/ astenuti 4
Il Presidente dell’Assemblea dei Delegati chiede di discutere e votare le proposte regionali. Si procede in ordine alfabetico con le proposte della sezione :

Proposta nr. 1 dell’Emilia Romagna
Si propone che l'ANFI metta a budget ogni anno un minimo di € 10.000,00 per il finanziamento di attività di promozione istituzionale tipo:
- acquistare visibilità sui motori di ricerca (Google e altri strategicamente individuati) al fine di far comparire il sito ANFI nelle ricerche con keywords gatto, cucciolo, razza, felina, allevamento, pedigree, certificato genealogico etc.;
- banner nei maggiori siti di annunci per vendita gatti o accessori, mangimi etc.
-banner sui siti dedicati che promuovono la cultura del gatto di razza pregiata
- richiesta al MIPAAF per avere una pagina (nota, ipertesto, link o qualcosa di simile a quello che c'è per l'ENCI) sul sito del ministero
- altre iniziative individuabili per tali scopi
La proposta si trasforma in suggerimento.

Proposta nr.1 Friuli Venezia Giulia
Si chiede che l’ANFI provveda a rimodernare, rendendola almeno bilingue, la modulistica dell’Associazione (dichiarazioni di monta, passaggi di proprietà, denunce di nascita ecc.)
Favorevoli 58/ Contrari 1 / Astenuti 3 L’assemblea approva.

Proposta nr. 1 del Lazio
TEST OBBLIGATORIO CON NEGATIVITA’ Persiani ed Esotici
Il soggetto riproduttore , dovrà obbligatoriamente essere negativo ai test genetici per PKD 1.
Dal 01.01.2011 non vengono più iscritte al L.G. cucciolate nate da genitori privi di test. Tutt’oggi però,, vengono regolarmente iscritte al L.G. cucciolate provenienti da un genitore negativo e da un genitore positivo al test per il PKD. Essendo ormai ampiamente superato il problema dell’impoverimento del pool genetico, è ormai inderogabile ammettere alla riproduzione solo ed esclusivamente soggetti negativi. Tutto ciò costituisce il primo passo per una crescita seria e responsabile di allevamento eticamente corretto e conferma che la priorità di ogni allevatore è quella di collocare al primo posto la tutela della salute dei loro riproduttori e della loro progenie, come peraltro sancito dall’art. 2 dello Statuto.
La proposta si trasforma in un suggerimento.

Proposta nr. 1 Liguria
Si propone di inserire nel sito Internet, uno schema semplificato sotto forma di tabella di facile consultazione da parte degli utenti, che indichi gli adempiment inecessari alle piùc onsuete esigenze dei soci qualora abbiamo necessità di registrazioni al libro genealogico. Il sito infatti riporta la modulistica da inoltrare caso per caso e/o le tariffe necessarie in modo chiaro, ma senza un concreto collegamento intertestuale.
La proposta viene approvata all’unanimità.

Proposta nr 1 della Lombardia
Consiglio Nazionale
Si propone l’avvio in fase sperimentale di un nuovo Organo dell’Associazione, denominato Consiglio Nazionale.
Fanno parte del Consiglio Nazionale:
1. I membri del Consiglio Direttivo Nazionale ANFI
2. I Presidenti e i Segretari delle Sezioni Regionali ANFI
3. Il Presidente dell’Assemblea dei Delegati Regionali ANFI
Scopo del Consiglio Nazionale è quello di ridurre la distanza fra le diverse componenti della Associazione, cercando di avvicinare la base al vertice dell’Associazione tramite il supporto delle strutture regionali.
In particolare il Consiglio Nazionale:
1. Verifica l’andamento dei progetti e delle iniziative nazionali in corso, dando eventuali suggerimenti per migliorarne l’efficacia sulla vita dei soci e in generale dell’Associazione;
2. Può proporre nuove iniziative e progetti che abbiano rilevanza a livello nazionale, raccogliendo le istanze provenienti in tal senso dalle Sezioni Regionali rappresentate;
3. Armonizza le diverse iniziative in corso, in modo da evitare per quanto possibile la sovrapposizione di eventi di interesse comune;
4. Può discutere ed eventualmente sospendere delibere del Consiglio Direttivo Nazionale, rimettendo la definitiva decisione di merito all’Assemblea dei Delegati.
5. Può autorizzare extra-budget per progetti speciali su richiesta del Consiglio Direttivo Nazionale non preventivamente messi a bilancio a fronte della valutazione della copertura della spesa.
Il Consiglio Nazionale si riunisce con periodicità trimestrale in una sede appropriata e facilmente raggiungibile da tutti i membri per facilitare la partecipazione degli aventi diritto.
Le Sezioni Regionali devono preparare in modo adeguato le riunioni del Consiglio Nazionale. A tale fine ciascun Consiglio Direttivo Regionale organizzerà un incontro propedeutico a cui verranno invitati di diritto tutti i Delegati regionali in carica e aperto a tutti i soci, dandone ampia comunicazione attraverso gli strumenti di comunicazione ritenuti più opportuni (es. mailing, social network, siti web, etc.).
Il Consiglio Direttivo Nazionale produrrà i verbali delle riunioni dandone ampia diffusione sugli organi istituzionali associativi.
La durata della sperimentazione è di due anni, al termine dei quali il Consiglio Nazionale produrrà, tramite il Consiglio Direttivo Nazionale, la documentazione per la eventuale modifica statutaria da discutere nella Assemblea dei Delegati.
La proposta viene ritirata.

La delegata Righetti lascia l’assemblea e delega la signora Bocchi; anche la delegata Daragiati lascia l’assemblea e delega la Sig.ra Ferrario.

Proposta nr. 1 della Puglia
Si propone l’abrogazione della delibera del CDN del 07/07/2012 inerente al cambiamento delle quote delle expo a carico di Comitati organizzatori delle esposizioni ANFI.
Il nuovo calcolo della quota spettante all’ANFI penalizza fortemente i Comitati organizzatori del Centro-Sud dove la cultura del gatto di razza si sta formando e diffondendo solo ultimamente grazie alle diverse expo organizzate sul territorio che registrano, malgrado gli sforzi organizzativi in termini di pubblicità e promozione, una bassa affluenza di visitatori. I Comitati del Centro- Sud dovrebbero essere sostenuti dall’ ANFI, perché operano per la conoscenza e diffusione delle diverse razze feline, obiettivo della nostra Associazione. Le nuove quote rappresenterebbero, in media, il triplo di quello che attualmente un Comitato organizzatore di una Regione del Centro-Sud riesce a versare all’ ANFI.
La proposta non si può votare, si trasforma in indicazione al CDN di trovare una soluzione .

Proposta nr 1 del Piemonte
Si richiede che nel caso di Expo organizzata dalla Sezione il pagamento delle gabbie possa essere posticipato al termine delle manifestazione, in quanto organizzando l’Expo, la Sezione ottempera agli obiettivi dell’ ANFI di divulgare, promuovere e far conoscere il gatto di razza sul territorio italiano.
Favorevoli 25/ Contrari 33/ Astenuti 8. L’assemblea respinge.

Proposta nr. 2 del Piemonte
Si richiede che nel caso di Expo organizzata dalla Sezione sia previsto e sia previsto uno sconto sul pagamento delle gabbie in quanto organizzando l’Expo, la Sezione ottempera agli obiettivi dell’ ANFI di divulgare, promuovere e far conoscere il gatto di razza sul territorio italiano.
Favorevoli 19/ Contrari 36/ Astenuti 11. L’assemblea respinge.

Proposta nr.1 della Sardegna
LasezioneANFISARDEGNA,richiedecheciascunadenunciadinascitaavvenutanelterritorioregionalepossaesserenotificata,dapartedellasegreteriaLOI,econtemporaneamentealPresidentedellaSezionecompetente.
Lamotivazionenascedallanecessitàdiconoscerelasituazioneintemporeale,dellenascitedichiaratedaisociallevatorinelproprioterritorioeconsentirealcontempoeventualicontrollidellecucciolateeprevenireeventualiinfrazionidapartedeisocistessi. Lanostrasezione,infattivantalapresenzadiscucciolatoriediexsocichepurtroppousanoancorailnomedell'associazioneperriuscireavendereicuccioli,avendodaticerti,esegnalazionisaremoingradodiagirepertempo.
Favorevoli 0/ Contrari 35/ Astenuti 31. L’assemblea respinge.

Proposta nr. 1 della Toscana
Si propone che l’ANFI acquisti nr. 200 sedie e nr. 30 tavoli da consegnare ai comitati organizzatori delle esposizioni feline assieme alle gabbie. Sarà facoltà del CDN stabilire una eventuale cifra da far pagare annualmente ai comitati per il servizio.
Favorevoli 58/ Contrari 4/ Astenuti 4. L’assemblea approva.

La delegata Bongi va via e delega per la sola giornata del 26/04/2014 la Ferrini.

La proposta nr. 1 dell’Umbria non può essere discussa poiché già discussa nell’anno precedente, si trasforma quindi in suggerimento per il CDN.

La Guermandi lascia l’assemblea e delega Bucci.

Proposta nr. 1 del Veneto
Ogni allevatore con affisso una volta all’anno può richiedere alla segreteria ANFI a titolo gratuito l’elenco dei gatti a lui intestati e può, sempre gratuitamente, censire i gatti presenti in allevamento indicando i soggetti presenti allegando i documenti di passaggio di proprietà dei gatti ceduti durante l’anno.
La proposta verrà discussa e votata il giorno seguente.

Alle ore 18:30 vanno via i delegati Coradeschi e Mele che delega Carmineo.

Il Presidente sospende l’Assemblea alle 18.32 e informa che i lavori riprenderanno alle ore 09,30 di domani, come specificato nella convocazione.

IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO

  • lucilla
  • Giovedì, 03 Luglio 2014

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2019 E' LA E

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account