Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • Img8
  • Img1
  • Img9
  • Img4
  • Img2
  • Img6
  • Img3
  • Img10
  • Img7
  • Img5

VERBALE ASSEMBLEA DEI DELEGATI 27 aprile 2014

Si riunisce in data 27.04.2014 alle ore 9,30, presso Savoia Hotel Regency, via del Pilastro, 2 Bologna, l’Assemblea dei delegati regionali dell’Associazione Nazionale Felina sospesa il giorno 26.04.2014 alle ore 18,32
Alle ore 9,40 constatata la presenza di 32 delegati e 23 deleghe per un totale di 55 così individuati:
• ANCILLAI Teresa (delega PAP)
• BELARDINELLI Lucilla
• BOCCHI Laura
• BOGNI Patrizia (delega Rigamonti)
• BREGANI Mariagrazia (in delega)
• BUCCI Elisabetta
• CAMUFFO Riccardo (in delega)
• CARDONE Valeria (delega Gremigni)
• CARMINEO Gemma (in delega)
• D’ADDEZIO Luca (delega Ferri)
• DARAGIATI Costanza (in delega)
• DI MAIO Giovanni
• DI NATALE Diana
• DI STEFANO Giorgio
• DOGLIOTTI Annamaria (in delega)
• DOMANCICH Dario (delega Lauricella)
• FERRARI Mauro (delega LICHERI)
• FERRARIO Eugenia (delega Daragiati)
• FERRI Roberto (in delega)
• FERRINI Sandra (delega Bregani)
• GADDA Stefano (delega Tragarz)
• GREMIGNI SILVIA (in delega)
• GUERMANDI Daniela (in delega)
• KALUDEROVIC Jasmina
• KLEIN GASBARRI Miriam (delega LOI)
• LAURICELLA Guido (in delega)
• LICHERI Gianfranco (in delega)
• LOI Roberta (in delega)
• LUCENTINI Serenella (delega Settimo)
• LUZI Carlo
• MANTOVANI Gianfranco (in delega)
• MARANGONI Cristiana (delega Dogliotti)
• MERI Martina (in delega)
• NORBEDO Diego
• OTTINO Mario
• PADOVANO Nico (delega Carmineo)
• PAGANO Maria Rosaria (in delega)
• PALUMBO MARIA TERESA (delega Mei)
• PEDRATTI Susanna (delega Camuffo)
• PORTIGLIOTTI Giuseppe
• QUAGLIA Stefano delega CARDONE Valeria
• RAWLINS PAGNOTTA Susan (delega Valiani)
• RIGAMONTI Emilio (in delega)
• RIGHETTI Michela (in delega)
• ROTINI Carla
• SARTORI Giacomo (in delega)
• SERENA FRANCESCA (delega Versavia)
• SETTIMO Laura (in delega)
• SPADAFORA FRANCESCO
• TRAGARZ ANNE VALERIE (in delega)
• VALIANI Massimo (in delega)
• VERSAVIA Rosaria (in delega)
• VIGONI Alessia (delega Vitale)
• VITALE Diego (in delega)
• ZANCONI Tiziana

Viene discussa la proposta nr. 1 del Veneto, che viene ritirata.

La Palumbo si propone come scrutatore al posto della Bongi e l’assemblea approva.

La proposta nr. 2 dell’Emilia Romagna diventa raccomandazione.
Costituzione di una "commissione benessere" che recepisca le novità e gli aggiornamenti scientifici in modo da indirizzare l'ANFI nell'adeguamento delle procedure per il rilascio dei certificati genealogici. In particolare: casi di sordità, accoppiamenti e gruppi sanguigni, come primo obiettivo. LA Commissione Benessere dovrà essere formata da "mediatori" scientifici, capaci di leggere le pubblicazioni scientifiche e trarne indicazioni da includere nelle regole vigenti in ANFI per gli allevatori, riconoscimento cucciolate etc.

Proposta nr. 2 del Friuli Venezia Giulia
In caso di pratiche errate da parte dell’Ufficio Centrale, le spese relative alla restituzione dei documenti errati da parte del socio, devono essere a carico dell’Ufficio Centrale, in quanto gli errori dell’Ufficio non possono gravare sul socio.
favorevoli 50/ contrari 0/ astenuti 5. L’assemblea approva.

Proposta nr. 2 del Lazio si trasforma in indicazione.
CLAUSOLA NFB.
L’obiettivo che oggi non consente il NFB (not for breeding) libera da qualsiasi clausola, è quello di incentivare la diffusione delle razze feline. Quello che accade nella realtà è diverso, ovvero l’allevatore che intende comunque tutelare le proprie linee di sangue, prima di cedere un cucciolo effettua la sterilizzazione precoce. Quindi l’obiettivo prefissato non viene comunque raggiunto ed inoltre penalizza indirettamente anche quella parte di allevatori che non approva la pratica della sterilizzazione precoce. Si chiede quindi alla CTC (Commissione Tecnica Centrale),di farsi portavoce presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, affinché possa essere ripristinata la clausola NFB anche in assenza di malattie genetiche o difetti di standard di razza (art. 5.7.3 delle NORME TECNICHE).
favorevoli 46/ contrari 5/ astenuti 4. L’assemblea approva

Proposta nr 2 della Liguria diventa raccomandazione
Si richiede di attivare una convenzione con gli studi veterinari, al fine di poter ottenere prestazioni sanitarie agevolate per i “pazienti” ANFI forniti di microchip e quindi controllabili. Sarà logicamente compito delle singole Sezioni la ricerca degli studi veterinari sul proprio territorio, ma è indispensabile che tale norma venga richiesta alle Sezioni, dall’ANFI nazionale.

Proposta nr. 2 Lombardia
Sistema Informativo
Si richiede che il CDN appronti un progetto relativo al rifacimento del sistema informativo di ANFI, in particolar modo per quello che riguarda il programma di gestione del Libro Genealogico e le sue integrazioni verso i sistemi di contabilità.
Le fasi del progetto dovrebbero avere la seguente articolazione:
FASE 1
1. Analisi dei processi in atto presso l’Ufficio Centrale
2. Definizione, sulla base dei processi indicati, dei requisiti utente per la realizzazione del nuovo impianto applicativo
3. Definizione delle integrazioni con sistemi esterni, con particolare attenzione agli strumenti di gestione contabile
4. Scrittura di un documento di gara, sintesi di tutti i requisiti emersi
FASE 2
1. Gara di appalto pubblica
2. Costituzione della commissione di valutazione delle proposte
3. Definizione dei criteri per la assegnazione del bando
4. Analisi delle risposte pervenute
5. Definizione del budget necessario per la fase esecutiva
La fase 1 e 2 devono essere completate entro dicembre 2014
FASE 3
1. Approvazione del progetto da parte dell’Assemblea dei Delegati
2. Fase di esecuzione del progetto, che deve essere portato in stato di produzione alla fine del 2015.
Fin da ora vengono individuati alcuni requisiti di cui il gruppo di progetto dovrà tener debito conto:
1. Pratiche on-line. Tutte le pratiche del LO dovranno poter essere effettuate on-line, eventualmente anche tramite l’integrazione con strumenti di pagamento elettronici (es. paypal, bonifici, etc.)
2. Gestione allevamento. Ai soci con affisso deve essere data la possibilità guidata e controllata di gestire i soggetti di proprietà (es. per accoppiamenti, comunicazioni di variazioni, titoli, etc.) al fine di alleviare il lavoro dell’Ufficio Centrale che avrebbe quindi solo compiti di controllo e validazione
3. Catalogo delle esposizioni: le iscrizioni alle esposizioni dovranno essere centralizzate su appositi moduli (a partire dalla gestione allevamento), consentendo l’iscrizione on-line di gatti corretti dal punto di vista delle informazioni anagrafiche e dei titoli.
Sezioni regionali: le anagrafiche dei soci devono essere messe a disposizioni delle sezioni regionali a supporto delle loro attività istituzionali.
La proposta non viene poiché già superata da una delibera del CDN.

Proposta nr. 2 della Puglia
Si propone l’istituzione di una banca dati del DNA dei riproduttori iscritti al Libro Genealogico presso un laboratorio convenzionato ANFI.
Motivazione:
Questo permetterebbe verifiche e controlli in allevamento più semplici e una maggiore tracciabilità dei soggetti registrati al LG.
Favorevoli 29/ Contrari 22/ Astenuti 7. L’assemblea respinge.

Proposta nr. 2 della Toscana
Si propone che per il campionato Nazionale almeno il 50% delle esposizioni i cui risultati vengono presentati per il calcolo del punteggio siano Italiane. ( esempio: se presento i risultati di 10 expo almeno 5 devono essere italiane).
Favorevoli 39/ Contrari 15/ Astenuti 1. L’assemblea approva

La propostane nr. 2 del Veneto non può essere discussa e votata poiché si tratta di una questione economica, si trasforma quindi in raccomandazione.

Viene data lettura della raccomandazione dell’Umbria
L’assemblea raccomanda che vengano attuate le proposte presentate negli anni precedenti e già
approvate dalla Assemblea Nazionale dei Delegati. In particolare si sollecita l’applicazione della richiesta di inserire,nei reports degli iscritti, l’indirizzo email che è indispensabile per contattare tutti i soci evitando aggravi di costi postali per la sezione.

Proposta nr. 3 dell’Emilia Romagna che diventa raccomandazione
Si propone una variazione delle regole del campionato allevatori:La classifica nazionale per gli allevatori con affisso è molto importante. Crediamo sia necessario rendere tale classifica più aderente a quella che è la reale attività dell'allevamento.Chiediamo quindi di limitare il contributo dei gatti sterilizzati a un massimo del 20% del punteggio totale, e di enfatizzare il lavoro dell'allevatore attribuendo punti ai risultati ottenuti nella classe di concorso 16 FIFe (cucciolate), come sesto risultato utile in una expo

Proposta nr. 3 del Friuli Venezia Giulia
Si richiede che l’ANFI si adoperi per la creazione di un deposito ufficiale del DNA dei riproduttori per le seguenti motivazioni
Il DNA viene registrato in apposite banche dati che sono convenzionate con molte associazioni,per lo più cinofile ma anche equine, bovine, etc.
In associazione con il numero di microchip (obbligatorio in questo caso) attesta al 100% l'identità dei riproduttori, senza possibilità di errori e avere, quindi, la certezza matematica che il pedigree dell'animale acquistato sia corretto per gli ascendenti diretti (test di paternità a tutti gli effetti)
Si pensi al pedigree di un gatto che oltre ad avere tutte le varie diciture (es. PKD,HCM etc) si pregia anche della dicitura DNA DEPOSITATO,una certezza ed una forma di serietà più unica che rara. Gli esami stessi senza un microchip di corrispondenza e un DNA di riferimento assumono un significato alquanto relativo.
Inoltre si pensi al lustro che potrebbe acquisire la nostra associazione come PRIMA IN EUROPA e forse nel mondo, a proporre una garanzia sulla correttezza dei certificati e la serietà dei suoi associati, o almeno di quelli che volessero avvalersi dell'opzione.
Ovviamente il deposito sarà volontario, ma se si pone la questione come punto saldo nella serietà dell'allevamento (vedi codice etico ENCI), lo stesso ne trarrà vantaggio e prestigio.
Favorevoli 32/ Contrari 21/ Astenuti 5. L’assemblea approva

La proposta nr. 3 del Lazio viene ritirata in quanto riguarda una modifica statutaria.

La proposta nr. 3 della Liguria, Il Presidente non la ritiene ricevibile.

Alle ore 11:13 Ottino e Ferrini lasciano l’assemblea.

Proposta nr. 3 della Lombardia
Punteggi Best of Best
Al fine di riconoscere merito ai gatti che ottengono la partecipazione al Best of Best nelle Manifestazioni del Libro genealogico Italiano si propone di riconoscere 2 punti al 4 classificato.
Favorevoli 19/ Contrari 21/ Astenuti 12. L’assemblea respinge.

Avendo esaurito gli argomenti all’o.d.g. alle ore 11,30 viene chiusa l’Assemblea.

IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO

  • lucilla
  • Giovedì, 03 Luglio 2014

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2019 E' LA E

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account