Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • Img7
  • Img9
  • Img8
  • Img5
  • Img3
  • Img1
  • Img10
  • Img2
  • Img6
  • Img4

VERBALE CONSIGLIO DIRETTIVO 8 agosto 2014

Si riunisce il Consiglio Direttivo Nazionale, mercoledì 8 agosto 2014 in videoconferenza ai sensi dell'art. 6 del regolamento generale approvato in data 28 aprile 2014. La videocomunicazione odierna ha luogo presso le proprie sedi, convocata per le ore 21,30, con il seguente Ordine del Giorno:

1) approvazione Soci e Affissi da ratificare
2) (Privacy)
3) Applicazione normativa attuale e relazione su riunione CTC e modifiche agli articoli 3.1.4 e 3.1.5 e altre modifiche da inoltrare alla CTC
4) Commissioni: lavori e/o relazioni da presentare al prossimo CDN
5) avvio pratiche disciplinari
6) interventi di comunicazione su Facebook e sul nostro sito
7) prossima riunione
Si segnala che potranno essere discussi solo gli argomenti all'ODG salvo la contestuale presenza di tutti i membri del CDN.

Alle ore 21,30 sono presenti i Consiglieri, DOMANCICH DARIO, FERRARI MAURO, LUZI CARLO, QUAGLIA STEFANO, SERENA FRANCESCA, SETTIMO LAURA. Sono assenti, DI STEFANO GIORGIO, KLEIN HANA, PADOVANO NICO.
Constatata la regolarità delle convocazioni, il Presidente dichiara aperta la seduta alle ore 21,30.

Si inizia con la relazione del Presidente ANFI:
Cari Consiglieri e Segretaria del Libro Genealogico, scrivo questa relazione per fare il punto su quanto abbiamo fatto e stiamo facendo insieme con il contributo di tutti a poco meno di quattro mesi dal nostro insediamento. Devo sottolineare come anche quando ci separano posizioni diverse abbiamo saputo trovare, attraverso una discussione aperta e costruttiva, la migliore soluzione di compromesso e di questo dobbiamo essere molto soddisfatti.
Che cosa abbiamo in mente di fare e quali sono gli obiettivi che ci proponiamo di raggiungere e che cosa abbiamo fatto finora.
Partiamo da questo ultimo punto:
1) il LG grazie al lavoro della squadra ha raggiunto traguardi fino a qualche tempo fa impensabili. Il ritardo nella produzione dei Certificati si è ridotto a pochi giorni
2) abbiamo richieste per esami di allievo giudice come non si vedeva da anni.
3) la decisione di sponsorizzare gli allievi giudici contribuirà a sostenere la partecipazione ai seminari dei nostri allievi
4) Riconoscimento del THAI e successive azioni.
5) abbiamo stanziato 7500 € per sostenere l’attività di due gattili e, per la prima volta nella storia ANFI, un progetto di ricerca sull’amiloidosi. Per questo dobbiamo anche ringraziare sia la Signora MG Bregani proponente la ricerca sia la Giudice Ferrini che ha messo a disposizione la cifra stanziata dal CDN a suo favore quale ringraziamento per il lavoro svolto. Questa attività dovrà far parte della costante comunicazione con il MIPAAF
6) Abbiamo avviato positivi contatti con altre realtà associative per dirimere questioni che sono sul tappeto da troppo tempo
7) Le Commissioni lavorano attivamente per raggiungere alcuni obiettivi comuni ai nostri programmi di lavoro enunciati in Assemblea
8) Le risposte ai Soci vengono date in tempo reale
9) Vi è stata una costante presenza del CDN nella persona del Presidente a svariate manifestazioni e dove non si è potuto partecipare è stata inviata una lettera aperta ai Soci
10) Relativamente al Disciplinare si sono avviate proposte di modifica che si concluderanno proprio in questa seduta con l’approvazione degli ultimi tre articoli delle Norme Tecniche di Registrazione, di Expo e degli Esperti e, soprattutto, dell’articolo 3.1.5 che così proposto alla CTC va incontro a tutte le esigenze. Fino ad approvazione definitiva resterà in vigore quanto pubblicato sul sito e sul giornalino relativamente alla registrazione di soggetti provenienti da altri circuiti.
11) Abbiamo avviato una nuova fase di contatto e collaborazione con il MIPAAF che ritengo sia di reciproca soddisfazione

Su questo punto mi vorrei un attimo soffermare per chiarire alcuni aspetti sulla Norma.
L’articolo 3.1.5 decretato ad aprile aveva, a mio avviso, tre punti di criticità come segnalato anche al Ministero competente:
a) non si comprendeva su quali soggetti bisognava fare i test di parentela dopo i genitori
b) era dichiarato da più parti che si riconoscevano le genealogie già presenti in database, ma non era scritto da nessuna parte e, in particolare, non era scritto sulla norma
c) la cancellazione delle genealogie successive andava contro la norma FIFe e instaurava una situazione di contrasto tra la norma tecnica e l’allegato redatto in armonia con la norma FIFe
Ora questo articolo è stato discusso durante la CTC di luglio e si era deciso di ridurre ai soli genitori la prova del test parentale, ma, anche in quel caso, senza tener conto di casi particolari.
I rappresentanti del Ministero hanno, successivamente, chiesto una modifica che introduca il concetto di test casuale con una percentuale prefissata. Anche in sede dibattimentale si era discusso su questo punto, ma poi si era deliberato di inoltrare la modifica con test su tutti i soggetti.
Il MIPAAF si è espresso in funzione della casualità che nella sua neutralità ha la stessa forza del test fatto su tutti i soggetti con una piccola non trascurabile differenza, che farlo su tutti avrebbe creato una sorta di barriera all’entrata di soggetti da altre Associazioni sia per coloro i quali sino ad oggi non avevano optato per il trasferimento in ANFI, ma anche per i nostri Soci.
La domanda che ci dobbiamo fare è quale è l’obiettivo del Libro Genealogico. L’obiettivo non è, a nostro avviso, impedire l’entrata di soggetti da altre Associazioni, ma agevolare questa entrata al fine di regolarizzare quanti più soggetti possibile al dettato normativo del DM 529/92. Tra l’altro abbiamo anche sperimentato che l’introduzione della norma impediva proprio ai nostri Soci di acquisire soggetti che fino a qualche anno fa erano considerati di alto standing espositivo e quindi andava, a mio avviso, contro il concetto stesso di selezione.
E’ il classico caso in cui si deve dare un colpo al cerchio e uno alla botte poiché posizioni che auspicano i controlli totalitari, le cui motivazioni non discuto perché alcune sarebbero pure condivisibili, ma non vanno nella direzione per cui è nato il Libro Genealogico affidatoci dal MIPAAF. Se oggi noi parliamo di CCS piuttosto che di test parentale lo facciamo solo per il motivo che si dovrà redigere una norma chiara e semplice su quali debbano essere i criteri di registrazione.
Quindi non sprechiamo l’occasione di inserire una procedura di controllo, certamente necessaria, ma senza impedire l’incremento del nostro database poiché più certificati vengono emessi più l’ANFI raggiunge i Sui obiettivi di aumentare una base di dati, di regolarizzare documenti non conformi alla Legge . Nel contempo, a mio avviso, una politica di accoglimento darà maggiori frutti di una politica di chiusura

E’ importante, infine, che si faccia il possibile per stabilire accordi di collaborazione con altre realtà associative. La contrapposizione non porta niente di positivo a nessuno.

Continuando ora sulle iniziative in via di definizione:

1) Accordo con Vetogene per test genetici e per deposito del DNA come da delibera Assemblea dei DD.RR.
2) Accordo con Quattrozampe per pubblicizzare l’ANFI e le Sue proposte
3) Situazione Allevatori e Club. Predisposizione database e altre iniziative
4) Commissione salute e benessere: in partenza un questionario anonimo da compilare a cura dei Soci sulla FIP.
5) pubblicità e addetto stampa
6) Sistema operativo
Su questi punti vorrei che le relative Commissioni producessero una brevissima relazione per il prossimo Consiglio al fine di vedere dove vi è la necessità di intervenire anche con altre risorse.

Per ultima cosa, ma non poco importante: lo Statuto
La bozza definitiva inviatavi è ancora perfettibile, ovviamente, e ritornando al discorso della politica di accordo con altre realtà Associative riconsidero il concetto di Socio collettivo. Sottolineo che il Socio Collettivo non sostituisce la Sezione Regionale, ma permette l’inglobamento di realtà diverse concedendo alcune autonomie, con nostro recupero di base associativa.
Quindi a parte questa marginale modifica lo Statuto è pronto e vedremo quando presentarlo in Assemblea.

Alle ore 21,50 si collega il Consigliere NICO PADOVANO.

Verbalizzazione Consigli Telefonici:
a) CDN telefonico del 22/23 luglio 2014 per cambio sede esposizione da Monza a Cambiago approvata all'unanimità tramite e-mail.
b) CDN telefonico del 22/23 luglio 2014 richiesto dal Consigliere Francesca Serena per avere una pagina sul sito Anfitalia.it a disposizione e per uso limitato in scrittura solo ai membri della Commissione Salute e Benessere, approvata all'unanimità tramite e-mail.
c) CDN telefonico del 5 agosto 2014 richiesto dal Presidente Dario Domancich per anticipare l’approvazione dei nuovi soci in modo da permettere all’UC di inviare le tessere di iscrizione ANFI prima della chiusura feriale. Approvata all’unanimità tramite e-mail

Si approvano e si ratificano i Consigli telefonici all’unanimità dei presenti.

Ssi ratificano i seguenti affissi:
Affisso Allevatore/i
DEJAGRE’, CERVI Debora
LITTLE LORD’S, ROTA Alessandro
TEMPIO ERRANTE, GIACOMETTI Roberta
SWEETSOUL, MANERA Elena
GIGANTE BUONO, MILESI Silvia Augusta
TYMORA PETCHENEVA Marina
SANSCRIT, PACCIOLLA Paolo
SETA PURA, OBIZZI Federica
SYMPHONIENBLUE, SARAGAGLIA Viviana
DOLOMITIK, MORET Alessia
LITTLE FUNNY, CARMASIN Anna
ALEA IACTA EST SILVESTRI Carlo & SILVESTRI Giulia
NIRVANA BLUE, SESANA Marisa Giulia Maria
ABELE, MENCI Lorenzo
AMARCORD, GARAU Sabrina
PASSI FELPATI, FERRI Nadia
SWEET GODDESS, BOUQUEROT DE VOLIGNY Alain
GATTA CI COVA BAGGI Federico
BARBIS, VARENNA Caterina
SWEETY YOUL, VERDOLIVA Milena
(della) RIVANERA, RIVANERA Antonio
BRAHMAPURI, SONCINI Vittoria
SOLIS FELES VINCI Antonella
ANYSBLUEVELVET PIERANTOZZI Anisia

2) (Privacy).

Il Presidente propone di presentare l’intero consiglio ANFI in occasione del prossimo incontro con il MIPAAF ove lo stesso Ministero non abbia nulla in contrario.

3) Applicazione normativa attuale e relazione su riunione CTC e modifiche agli articoli 3.1.4 e 3.1.5 e altre modifiche da inoltrare alla CTC

Si propone la modifica delle Norme Tecniche di Registrazione all’Art.3.1.4.
Vecchio testo Art.3.1.4:
Per soggetti provenienti da Associazioni estere non FIFe (anche sovra-nazionali), oltre alle previste verifiche dell’Ufficio Centrale sulla documentazione in ingresso relative alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta, si richiede che il
soggetto sia valutato per la conformità agli standard previsti dagli Allegati ‘A’ e ‘A1’ da parte di un giudice membro del Corpo degli esperti (Classe di conformità allo standard).
L’esito del controllo sarà inviato all’Ufficio Centrale, che - in caso positivo - iscriverà il gatto secondo quanto previsto al precedente punto 3.1.3
Nuovo testo Art.3.1.4
I gatti nati ed allevati all’estero con documentazione prodotta da Associazioni estere non FIFe (anche sovra-nazionali), saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo:
a) Controllo documentale da parte dell’UC relative alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta,
b) Superamento della CCS dopo il 4° mese
(conformità agli standard previsti dagli Allegati ‘A’ e ‘A1’ da parte di un giudice membro del Corpo degli esperti (Classe di conformità allo standard).
Il completamento di queste due fasi di controllo permetteranno l’iscrizione del soggetto completo di genealogia
Approvato all’unanimità dei presenti.

Si propone la modifica delle Norme Tecniche di Registrazione all’Art.3.1.5.
Vecchio testo Art.3.1.5:
I gatti adulti (dai dieci mesi compiuti) saranno registrati seguendo le medesime regole indicate al precedente punto 3.1.4. Queste richieste di registrazione verranno valutate dall’Ufficio Centrale.
Non potranno invece essere iscritti cuccioli di cucciolate che non siano state registrate al Libro Genealogico e con genitori non iscritti al Libro Genealogico.
I gatti nati ed allevati in Italia e registrati solo presso altre Associazioni saranno iscritti al libro genealogico corrispondente dopo aver superato la CCS a 10 mesi e aver presentato i test di parentela dei genitori. Saranno riconosciute le genealogie di cui saranno prodotti i relativi test di parentela a carico dei proprietari.
I soggetti in ascendenza saranno identificati solamente con il numero di microchip e non sarà evidenziato né il numero né la sigla del libro di provenienza.
Nuovo testo Art.3.1.5
I gatti nati ed allevati in Italia e registrati presso altre Associazioni saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo:
a) Controllo documentale da parte dell’UC relative alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta,
b) Superamento della CCS dopo il 4° mese (conformità agli standard previsti dagli Allegati ‘A’ e ‘A1’ da parte di un giudice membro del Corpo degli esperti (Classe di conformità allo standard).
c) Produzione dei test di parentela dei genitori che saranno richiesti a campione dall’UC secondo una modalità random prodotta automaticamente dal sistema operativo. La percentuale di campionatura sarà del 20%
Superati questi prerequisiti, le ascendenze saranno riportate secondo quanto indicato nella documentazione originale prodotta.
Ove si riscontrasse l’impossibilità di procedere ai test nel caso di:
a) morte certificata da veterinario di uno o entrambi i genitori
b) monta esterna dimostrabile con la produzione dell’apposito modulo
si procederà alla registrazione del soggetto su autocertificazione da parte del richiedente. L’ufficio centrale potrà avviare ed espletare controlli sui discendenti in modalità random.
Approvato all’unanimità dei presenti

Si propone la modifica delle Norme Tecniche di Registrazione all’Art.5.6.1
Vecchio testo 5.6.1
I certificati genealogici saranno rilasciati solo al proprietario della fattrice, che è anche
proprietario della cucciolata, in base alla denuncia di nascita inviata nei termini previsti dagli articoli precedenti. Nel caso di smarrimento su richiesta del legittimo proprietario verrà rilasciato apposito duplicato
Nuovo testo 5.6.1
I Certificati Genealogici saranno rilasciati al proprietario della fattrice che è anche proprietario della cucciolata, in base alla denuncia di nascita inviata nei termini previsti dagli articoli precedenti.
Nel caso in cui il Proprietario non abbia consegnato al terzo acquirente il Certificato Genealogico il LG provvederà ad inviare il Certificato all’acquirente che possa dimostrare tutti i seguenti requisiti :
a) Possesso del soggetto
b) Dimostrazione del pagamento
c) Passaggio di proprietà o documento equipollente atto a dimostrare la cessione (passaggio di proprietà e/o contratto tra le parti)
In caso di smarrimento, su richiesta del legittimo proprietario, verrà rilasciato apposito duplicato del Certificato.
Approvato all’unanimità dei presenti.

4) Commissioni: lavori e/o relazioni da presentare al prossimo CDN
La Commissione Club di Razza e Allevatori presenta la relazione in merito al lavoro svolto e alle previsioni di lavoro che verrà svolto nei prossimi mesi. Inoltre chiede che venga preso in esame il Regolamento dell’Assemblea Allevatori nel quale ravvisa incongruenze, non ultima la data di permanenza in carica degli eletti (Presidente e Segretario).
Riguardo alla permanenza in carica degli eletti (Presidente e Segretario e prima coordinatore e Segretario) si specifica quanto segue: sia il precedente Regolamento, redatto per quella che era la vecchia Commissione degli Allevatori, che quello approvato in data 6 ottobre 2013 e ratificato dal CDN in data 24 aprile 2014 riportano la frase che “decadono al termine del mandato del CDN in carica al momento dell'elezione”. Un tanto premesso si delibera di chiedere ufficialmente al Presidente uscente di convocare un’ Assemblea per eleggere i nuovi responsabili scegliendo una location adatta ad agevolare i soci di tutta Italia

5) avvio pratiche disciplinari.
a) (Privacy), si delibera di chiedere alla sig.ra (Privacy) di aprire un deferimento a carico di (Privacy) con relativo versamento della quota di soccombenza prevista dal nostro Statuto e sottoscrizione dell’impegnativa di pagamento delle ulteriori spese in caso di sentenza sfavorevole.
b) Caso (Privacy)
c) Caso (Privacy): La nostra Socia chiede al CDN un arbitrato per dirimere la vertenza. Il Presidente Domancich si offre per cercare di risolvere in modo amichevole il problema. Dopo ampia discussione considerato anche che la questione è già stata inoltrata alle autorità giudiziarie sono favorevoli all’arbitrato Domancich e Ferrari, astenuto Padovano, contrari Luzi, Settimo, Quaglia e Serena. La richiesta non passa.
d) Caso (Privacy)
e) Caso (Privacy). L’allevamento (Privacy) vende cuccioli a negozi senza pedigree né passaggio di proprietà. Sentite le annotazioni e le spiegazioni del Presidente Domancich che ha chiesto chiarimenti alla Sezione (Privacy), si delibera di rifare un controllo (Privacy)
f) Caso (Privacy), controllare affissi indicati per vedere se sono soci e si delibera di inviare la segnalazione al dr.Bellucci, all’Ufficio Tutela Animali del MINSALUTE
g) Caso (Privacy) scrive al presidente sezione (Privacy) per la mancanza di ricezione comunicazioni ufficiali regionali. Si delibera di scrivere al Presidente (Privacy) di dare più risalto alle manifestazioni.

Alle ore 23,30 si assenta Francesca Serena

6) interventi di comunicazione su Facebook e sul nostro sito. Si procrastina l’argomento

7) prossima riunione. Si delibera di studiare a breve una data consona.

Delibere urgenti.

a) Contratto pubblicitario con Quattrozampe: si discute sull’ultima proposta che prevede nella versione cartacea 6 uscite annuali (due pagine) più nella versione digitale 6 uscite (due pagine) presenza sul sito QZ e sulla pagina Facebook della rivista al costo di 3480€ + IVA. La proposta prevede anche una proposta pubblicitaria per i Soci ANFI con il 25% di sconto sulle tariffe ordinarie ed eventuale abbonamento alla rivista per un anno scontata al 50% sul prezzo di copertina. Nel contempo ANFI veicolerà la proposta pubblicitaria di Quattrozampe su ANFI Magazine per 3 numeri e nell’invio della richiesta di rinnovo quota associativa. Il CDN delibera di accettare la proposta delegando il Presidente a comunicarlo all’Editore.
b) Si presenta un Questionario proposto dal dr. Bo da distribuire tra gli espositori durante le esposizioni, si delibera di fornirlo al Consigliere Francesca Serena come referente commissione Salute per veicolarlo ai vari comitati.
c) Si delibera di scrivere ai comitati organizzatori per suggerire come già deliberato a suo tempo per le rassegne che sarebbe bene informarsi presso i Club di Razza qualora desiderino organizzare Best Separati, per evitare sovrapposizioni soprattutto per la razze meno numerose, quindi darne comunicazione al CDN o al Consigliere Carlo Luzi, per inserire la notizia sia sul sito Anfitalia che su quello FIFe. Si dà mandato al segretario Mauro Ferrari di provvedere a contattare i comitati organizzatori sia via e-mail, che sul gruppo Facebook ANFI Comitati Organizzatori.
d) Richiesta Roberta Colombo: si leggono le e-mail intercorse e dopo verifica sul sito dello Scandinavian Winner Show, in un primo momento si riscontra che il sito Norvegese ha la versione in inglese, ma successivamente si comprende che la questione riguarda la parte di iscrizione dei soggetti per cui si rende necessaria una richiesta ufficiale alla FIFe. Si delibera di comunicare ai Soci che eventuali richieste alla FIFe vanno sempre inviate al CDN e non direttamente alla Segreteria Generale FIfe.
e) Su richiesta del Presidente Dario Domancich si da mandato a Carlo Luzi, referente Esposizioni, di inviare la lista morosi, cioè l’elenco di chi ha pendenze con i comitati organizzatori, anche alla Sede ANFI in modo che si possano avviare modalità di recupero crediti.
f) Caso Comitato (Privacy)
g) Caso Petfestival. Si dà lettura della mail di Laura Burani in base alla quale dopo aver constatato che la manifestazione ha avuto il benestare preventivo del Comitato di Venturina, si delibera di incaricare il CDR della sezione Emilia Romagna onde discutere della questione e attivarsi per vigilare sulla salute degli animali presenti.
h) (Privacy).
i) Segnalazione Cibris per comunicare chela Speciale sarà organizzata durante l’Expo di Venturina. Il CDN prende atto
j) Il Presidente Domancich informa il CDN che durante l'Assemblea Generale di Riga 2014, su iniziativa della Giudice Burani e con il suo benestare, sono stati presi accordi con le delegazioni di Spagna, Francia e Israele per promuovere un progetto di una expo con le stesse caratteristiche dello Scandinavian Winner Show, che riguardasse l'area Sud dell'Europa. La giudice Burani ha coordinato le operazioni affinché Portogallo, Spagna, Francia, Slovenia, Croazia, Grecia , Cipro e Israele fossero d’accordo a formulare una proposta comune da presentare alla prossima Assemblea Generale FIFe del 2015, al fine di effettuare una turnazione annuale dell'expo con l'attribuzione del titolo Mediterranean Winner Show, che darebbe modo ai gatti risultati vincitori di fregiarsi del titolo da registrare nel pedigree. Un accordo è in avanzata fase di definizione attraverso discussioni aperte su due gruppi Facebook. Il primo gruppo è stato aperto per far conoscere l'iniziativa ai numerosi navigatori internazionali e un altro gruppo chiuso a 14 partecipanti per discutere delle problematiche relative tra gli addetti ai lavori. Il CDN prende atto e approva l’iniziativa

Il Presidente, non essendoci altre delibere urgenti e avendo definito quelle relative ai punti all’ODG, chiude il CDN il giorno 9 agosto alle ore 01,35

  • lucilla
  • Lunedì, 01 Settembre 2014

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2019 E' LA E

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account