Il presente sito utilizza solo cookie tecnici per i quali non è richiesto il preventivo consenso degli utenti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.

  • Img5
  • Img2
  • Img6
  • Img3
  • Img9
  • Img10
  • Img8
  • Img4
  • Img1
  • Img7

Verbale Consiglio Direttivo del 20 e 24 giugno 2017

Si riunisce il CDN in videoconferenza il giorno martedì 20 giugno 2017 in prima convocazione alle ore 20,30 e in seconda convocazione alle ore 21,00 ai sensi dell'art. 6 del Regolamento generale con il seguente ODG.

1) Discussione e approvazione modifiche al Disciplinare del Gatto di Razza
2) Discussione e approvazione modifiche NT di Registrazione
3) Discussione e approvazione modifiche NT delle Manifestazioni Ufficiali del Libro Genealogico
4) Segreteria posta in arrivo
5) Nomina membri GAS
6) Relazione Presidente su contatti con altre Associazioni

Alle ore 21,30 sono presenti i Consiglieri, DOMANCICH Dario, FERRARI Mauro, KLEIN Hana, LUZI Carlo, MORONI Sara, RIGAMONTI Emilio, SETTIMO Laura.. Assenti: IORI Edoardo, PADOVANO Nico,
Constatata la presenza del numero necessario all’apertura, il Presidente dichiara la regolarità del CDN alle ore 21,30 e apre i lavori. 

1) Discussione e approvazione modifiche al Disciplinare del Gatto di Razza

Titolo Articolazione del Libro Genealogico 
Art. 8  Vecchio testo  Nuovo testo 
  Il Libro genealogico comprende:
a) Libro Origini Italiano (LOI);
b) Registro Iniziale (RIEX);
c) Registro Supplementare (RS)

Il Libro genealogico comprende i seguenti registri:
a) Registro del Libro Origini Italiano (LOI);
b) Registro Iniziale (RIEX);
c) Registro Supplementare (RS)


I registri del Libro genealogico possono essere organizzati in varie Sezioni in presenza di modalità diverse di iscrizione degli animali o di particolari caratteristiche che tipicizzano determinati animali

 

Il CDN approva all’unanimità dei presenti

2) Discussione e approvazione modifiche NT di Registrazione

  DEFINIZIONI  
  Vecchio testo:non esistente Nuovo testo
    Per meglio comprendere gli articoli che riguardano i criteri di ammissione ai Libri Genealogici oggetto di questo TITOLO vengono fornite le seguenti definizioni:

1) Sezioni del Libro: i registri del Libro Genealogico possono essere organizzati in varie Sezioni in presenza di modalità diverse d’iscrizione degli animali o di particolari caratteristiche che tipicizzano determinati animali

2) CCS o Controllo di Conformità allo Standard: Indagine preliminare di conformità ad uno Standard. Viene eseguito da membri del corpo degli Esperti

3) Test parentale dei genitori (solo prima generazione): test randomizzato attraverso il quale si stabilisce la discendenza biologica con madre e padre tramite l’esame del DNA

4) Standard di Razza: si definisce Standard di Razza l’insieme delle caratteristiche fenotipiche che un soggetto deve avere per essere inquadrato in una ben determinata razza felina

5) Genealogia: è l’insieme degli ascendenti biologici

6) Codice EMS (Easy Mind System): è il codice che, attraverso un sistema alfanumerico, descrive il soggetto per razza, colore, disegno del mantello, colore degli occhi e altre caratteristiche fisiche

Il CDN approva all’unanimità dei presenti

 

Art. 3 Sezioni del Libro  
  Vecchio testo: non esistente Nuovo testo
    Con riferimento all’art. 2 lettera f) del D.M. del 26 luglio 1994 riguardante “Attuazione dell’art. 3 della L. 15 gennaio 1991 n. 30 sulla Disciplina della produzione animale” e in base al verbale MIPAAF del 31.3.2017 relativo all’armonizzazione delle NT del Libro Genealogico si precisa che:

Il Libro Genealogico detenuto dall’Associazione Nazionale Felina Italiana ANFI di cui all’art. 8 del Disciplinare del Gatto di Razza è suddiviso in due Sezioni ove confluiscono quei soggetti che hanno caratteristiche difformi rispetto agli standard di Razza italiani esse sono separate e denominate:

1) Sezione 1 Caratteristiche principali di razza

2) Sezione 2 Altre caratteristiche

Nella Sezione 1 confluiscono, quindi soggetti con standard difformi rispetto agli standard italiani, ma coerenti con gli standard finora utilizzati e depositati da ANFI al MIPAAF

Nella Sezione 2 confluiscono soggetti con Standard difformi da quelli registrati nella Sezione 1

Tali sezioni sono a loro volta suddivise secondo quanto previsto agli articoli 9, 10, 11 del Disciplinare del Gatto di Razza.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.2 Soggetti figli di gatti già registrati al Libro Genealogico
  Vecchio testo Nuovo Testo
  La genealogia di questi soggetti verrà registrata secondo quanto previsto agli artt. 9 e 10 del Disciplinare del Gatto di Razza. Per regole specifiche di registrazione relative a specifiche razze, si faccia riferimento agli Allegati ‘B’ e ‘B1’. La genealogia di questi soggetti verrà automaticamente registrata secondo quanto previsto agli artt. 9, 10 e 11 del Disciplinare del Gatto di Razza solo nel caso in cui sia stata fatta apposita denuncia di nascita in ANFI. Per regole specifiche di registrazione relative a specifiche razze, si deve far riferimento agli Allegati ‘B’ e ‘B1’.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.3 Modifica del testo  
  Vecchio testo: Soggetti nati e allevati all’estero ed iscritti a Libri Genealogici di Club membri della Federazione Felina Internazionale (FIFe) europei ed extraeuropei Soggetti nati e allevati all’estero ed iscritti a Libri Genealogici di Club membri della Federazione Felina Internazionale (FIFe) europei ed extraeuropei
  La genealogia di questi soggetti verrà registrata, mantenendo la sigla del libro ed il numero di registrazione in base al documento originale in entrata, nel database centrale senza attribuzione di nuovo numero di iscrizione.

Ad essi verrà assegnato un numero di registrazione interno. Ogni singolo ascendente dovrà essere identificabile tramite il Libro di Registrazione, il numero di registrazione, la razza, il colore ed il nome. Il certificato dovrà essere prodotto in originale, accompagnato dal Passaggio di Proprietà. L’avvenuta registrazione verrà notificata al richiedente con la restituzione del documento originale, la cui copia conforme verrà conservata presso l’UC.

La genealogia sarà trascritta su un Certificato Genealogico, conforme all’esito del processo istruttorio, che sarà inviato al richiedente.
La genealogia di questi soggetti verrà registrata, nella sezione 1 di cui al precedente art. 3 e dopo il necessario controllo di merito dell’UC , mantenendo la sigla del libro ed il numero di registrazione in base al documento originale in entrata, senza attribuzione di nuovo numero di iscrizione.

Ad essi verrà assegnato un numero di registrazione interno progressivo. Ogni singolo ascendente dovrà essere identificabile tramite il Libro di provenienza, il numero di registrazione, la razza, il colore ed il nome. Il certificato dovrà essere prodotto in originale, accompagnato da una certificazione idonea di proprietà (passaggio di proprietà e/o contratto tra le parti. L’avvenuta registrazione verrà notificata al richiedente con la restituzione del documento originale, la cui copia conforme verrà conservata presso l’UC.

La genealogia sarà trascritta su un Certificato Genealogico, conforme all’esito del processo istruttorio, che sarà inviato al richiedente.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.3.1 Modifica del titolo e del testo  
  Vecchio testo: Soggetti provenienti da Associazioni estere non FIFe Soggetti diversi da quelli dell’art 3.1.3 nati ed allevati all’estero in possesso di appropriata certificazione genealogica di cui viene chiesta l’iscrizione al LG
  I gatti nati ed allevati all’estero con documentazione prodotta da Associazioni estere non FIFe (anche sovra‐nazionali), saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo: a) Controllo documentale da parte dell’UC relative alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta, b) Superamento della CCS dopo il 4° mese (conformità agli standard previsti dagli Allegati ‘A’ e ‘A1’ da parte di un giudice membro del Corpo degli esperti (Controllo di conformità allo standard). Il completamento di queste due fasi di controllo permetteranno l’iscrizione del soggetto completo di genealogia

Ove fosse richiesta la registrazione di gatti nati ed allevati all’estero si procederà alla loro registrazione in una delle Sezioni del LG solo dopo:

a) Controllo documentale da parte dell’UC relative alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta,

b) Superamento del CCS dopo il 4° mese (controllo di conformità agli standard di cui ai relativi Allegati) da parte di membri del Corpo degli esperti


Superati questi prerequisiti, le ascendenze saranno riportate secondo quanto indicato nella documentazione originale prodotta salvo quelle non considerate valide dall’UC secondo le norme.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.4.2 Titolo

Controllo di Conferma allo Standard: dove si può effettuare
  Vecchio testo: non esistente Nuovo Testo:
    Il Controllo di Conformità allo Standard così come descritto nelle “Definizioni” potrà essere effettuato

a) durante una Manifestazione ufficiale del Libro Genealogico (classe 13c prevista dall’Allegato A NT Expo)

b) presso il proprietario o detentore (hosting)

c) durante manifestazioni organizzate dalle Sezioni Regionali ANFI

d) Presso la residenza di un membro del Corpo degli Esperti

e) Casi particolari verranno gestiti direttamente dall’UC

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.5 Modifica del titolo e del testo:

Soggetti nati ed allevati in Italia e registrati presso altre Associazioni che non detengono un LG autorizzato dal MIPAAF
  Vecchio testo Nuovo testo
 

I gatti nati ed allevati in Italia e registrati presso altre Associazioni saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo:


a) Controllo documentale da parte dell’UC

b) Superamento della CCS dopo il 4° mese

c) Produzione dei test di parentela dei genitori che saranno richiesti a campione dall’UC secondo una modalità random prodotta automaticamente dal sistema operativo. La percentuale di campionatura sarà del 20%


Superati questi prerequisiti, le ascendenze saranno riportate secondo quanto indicato nella documentazione originale prodotta salvo quelle non considerate valide dall’UC secondo le norme.

I gatti nati ed allevati in Italia registrati presso altre Associazioni che non detengono un Libro Genealogico autorizzato MIPAAF potranno essere iscritti in una delle Sezioni solo dopo:

a) Controllo documentale da parte dell’UC

b) Verifica di conformità allo standard di razza da parte di un membro del Corpo degli Esperti, dopo il 4° mese

c) Produzione dei test di parentela che saranno richiesti a campione dall’UC secondo una modalità random prodotta automaticamente dal sistema operativo ogni mese. La percentuale di campionatura sarà del 20%


Superati questi prerequisiti, le ascendenze saranno riportate secondo quanto indicato nella documentazione originale prodotta salvo quelle non considerate valide dall’UC secondo le norme. In caso contrario ovvero nel caso in cui manchi il test parentale, ove richiesto, sarà emesso un certificato senza l’ascendenza

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.5.1 Titolo

Casi particolari di impossibilità di eseguire il test parentale
    Nuovo Testo:
   

In casi particolari quali:

a) Morte di uno o entrambi i genitori (vedi art. 6.9.1 lettera b)

b) Smarrimento di uno o entrambi i genitori (vedi art. 6.9.1 lettera b)

c) Furto di uno o entrambi i genitori (vedi art. 6.9.1 lettera b)

d) Contrarietà del proprietario di uno o di entrambi i genitori di effettuare il test (dichiarazione scritta)


l’UC potrà procedere alla registrazione ma il Certificato sarà emesso senza la genealogia del padre o della madre o di entrambi

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.6 Soggetti nati ed allevati in Italia e registrati presso Associazioni che detengono un LG autorizzato dal MIPAAF
  Vecchio testo: non esistente Nuovo testo:
   

I gatti nati ed allevati in Italia e registrati presso Associazioni riconosciute e che detengono un Libro Genealogico autorizzato dal MIPAAF, saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente (Sezioni) dopo:


a) Controllo documentale da parte dell’UC

Si propone, in quanto sarebbe una inutile perdita di tempo, di non aspettare i nuovi standard italiani come da circolare MIPAAF del 18 maggio 2017 e che il Libro possa già operare verso le altre Associazioni che detengono un Libro autorizzato registrando i soggetti nelle apposite sezioni (una volta approvate dal MIPAAF) senza eseguire la CCS e il test parentale. In tal modo quando Le altre associazioni avranno armonizzato le loro NT ANFI sarà già operativa in tal senso.

Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 3.1.6.1 Iscrizione contemporanea di soggetti a più Libri e/o richiesta di iscrizione di soggetti ad altri Libri
  Vecchio testo: non esistente Nuovo testo:
    Al fine di una corretta tenuta dei Libri e loro Sezioni:

a) non è prevista l’iscrizione contemporanea di gatti nati ed allevati in Italia e loro cucciolate a più Libri.

b) non si potrà ostacolare il passaggio di soggetti da un’Associazione riconosciuta ad altra con pari riconoscimento. Tale passaggio dovrà essere comunicato dall’Associazione acquirente a quella cedente previa comunicazione dell’Associazione acquirente. Il soggetto ceduto resterà comunque registrato nel database della cedente al fine di non perdere la genealogia.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 5.4 Modifica del testo  
  Vecchio testo: Dichiarazione di monta Nuovo testo: Dichiarazione di monta
  Nel caso in cui il proprietario dello stallone sia differente dal proprietario della fattrice, la denuncia di nascita dovrà essere accompagnata dalla “Dichiarazione di Monta”.

Inoltre se il maschio non è iscritto al L.G.. dovrà essere prodotta copia ufficiale della documentazione genealogica del padre. In tal caso il costo della denuncia sarà incrementato, secondo le tariffe correnti, di una quota per la registrazione dell’ascendenza paterna.

Non saranno accettate dichiarazioni di monta con soggetti nati e allevati in Italia con documenti genealogici emessi da Associazioni che non detengono Libri Genealogici riconosciuti dal MIPAAF. Tutti i riproduttori nati in Italia devono essere infatti iscritti al Libro Genealogico del Gatto di Razza. Anche in questo caso il costo della denuncia sarà incrementato, secondo le tariffe correnti, di una quota per la registrazione dell’ascendenza paterna.

Si suggerisce che gli accordi di monta siano normati fra le parti per iscritto

Nel caso in cui il proprietario dello stallone sia differente dal proprietario della fattrice, la denuncia di nascita dovrà essere accompagnata dalla “Dichiarazione di Monta”.


Se lo stallone non è iscritto al L.G in una delle Sezioni dovrà essere prodotta copia conforme all’originale della documentazione genealogica.

Soggetti già registrati in altri Libri riconosciuti dal MIPAAF non dovranno essere registrati al LG (a meno di richiesta specifica del proprietario) ma sarà solo riportata la genealogia al solo scopo di completare l’ascendenza. Tale genealogia verrà comunque conservata nel database in funzione di successive dichiarazioni di monta.


Si suggerisce che gli accordi di monta siano normati fra le parti per iscritto

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 6.4.2 Modifica del testo  
  Vecchio testo: Nuovo testo:
  L’UC provvederà all’invio di un supervisore il quale relazionerà, con parere scritto, sulla tenuta dei soggetti, i locali in cui vivono, lo stato di salute ed aggiornerà il censimento dei soggetti presenti presso l’allevatore richiedente. La concessione dell’Affisso è subordinata all’esito positivo di tale relazione. L’UC provvederà all’invio di un supervisore il quale relazionerà, con parere scritto, sulla tenuta dei soggetti, i locali in cui vivono, lo stato di salute ed aggiornerà il censimento dei soggetti presenti presso l’allevatore richiedente. La concessione dell’Affisso è subordinata all’esito positivo di tale relazione..

Il controllore dovrà in particolare accertarsi che:

a) Gli ambienti siano salubri e possano sostenere etologicamente il numero dei soggetti presenti

b) Vi siano ciotole di acqua, cibo e lettiere sufficienti per il numero di soggetti presenti. (All. B NT di registrazione art. 2.1.1)

c) Che i soggetti siano stati opportunamente vaccinati per le malattie tempo per tempo previste dai protocolli veterinari

d) Che siano stati fatti i test previsti per la razza allevata

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 6.4.6.1 Modifica del testo 
  Vecchio testo: non esistente Nuovo testo:
    Gli utenti del LG che hanno ottenuto un Affisso dopo che l’U.C. avrà espletato il relativo controllo previsto all’art. 6.4.2 dovranno sottoporre la richiesta di registrazione anche presso il relativo circuito internazionale.

Dopo la ratifica di uno dei nomi scelti il richiedente dovrà comunicarloall’U.C.. Il nome registrato a livello internazionale sarà quello riportato nel Registro degli Allevatori e Proprietari.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

 3) Discussione e approvazione modifiche NT delle Manifestazioni Ufficiali del Libro Genealogico

Art. 1.4.3    
  Vecchio testo Nuovo testo
  Qualora un Comitato rinunciasse alla data ad esso assegnata il Gruppo di lavoro Esposizioni dovrà procedere secondo i successivi punti:

a) in prima istanza verrà consultata la sezione regionale in cui la manifestazione disdetta doveva svolgersi, affinché si informi se altri comitati che hanno già organizzato manifestazioni del genere siano interessati alla data liberata;

b) in caso di impossibilità di organizzare la manifestazione nella sezione di origine, verranno sentiti i comitati che hanno presentato la domanda per avere la data nei termini previsti, ma sono rimasti esclusi dall’assegnazione nell’annuale riunione degli stessi Comitati;

c) in ultima istanza, se i primi due punti non risolvessero la questione, verrà inviata contestuale informazione a tutti i comitati e il CDN deciderà sulle richieste pervenute in base a criteri geografici e di opportunità.
Qualora un Comitato rinunci alla data assegnata, il Gruppo di lavoro Esposizioni dovrà valutare l’opportunità di proporre al CDN ANFI le modifiche ritenute più idonee Si potrà anche procedere con le seguenti ipotesi di lavoro:

a) consultazione di comitati il cui legale rappresentante e la maggioranza dei sui membri siano residenti nella sezione regionale in cui la manifestazione disdetta doveva svolgersi, affinché si possa organizzare la manifestazione ;

b) in caso di impossibilità di organizzare la manifestazione nella sezione di origine, verranno sentiti i comitati che hanno presentato la domanda per avere la data nei termini previsti, ma sono rimasti esclusi dall’assegnazione nell’annuale riunione degli stessi Comitati;

c) in ultima istanza, se i primi due punti non risolvessero la questione, verrà inviata contestuale informazione a tutti i comitati e il CDN deciderà sulle richieste pervenute in base a criteri geografici e di opportunità.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.5.3    
  Vecchio testo Nuovo testo
  Il Comitato potrà organizzare Esposizioni solo nella Regione dove risiedono la maggioranza dei suoi componenti. Il Comitato, se costituito in forma di società (di persone o di capitale) o di associazione potrà organizzare Manifestazioni ufficiali del Libro Genealogico solo nella Regione dove risieda il legale rappresentante.

In ogni caso tutti i membri del Consiglio di Amministrazione e/o Direttivo della Società o Associazione devono essere Soci ANFI. Se costituito in forma di Ditta Individuale o altro assetto societario riconducibile ad una sola persona, questa dovrà essere Socio ANFI e l’Esposizione potrà avere luogo solo nella Regione ove detta persona risiede. Viene prevista deroga a detto obbligo solo nel caso previsto al punto 1.4.3 lettera c)

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

 Alle ore 24,00 del giorno 20 giugno 2017, visti gli argomenti rimasti da discutere all'ordine del giorno, il Presidente dichiara chiusa la seduta rimandando gli argomenti rimasti al giorno domenica 25 giugno ore 21,00

Il giorno 25 alle ore 21,30 riprende il Consiglio convocato per il giorno 20 giugno: sono presenti i Consiglieri, DOMANCICH Dario, FERRARI Mauro, KLEIN Hana, LUZI Carlo, MORONI Sara, RIGAMONTI Emilio, SETTIMO Laura, Padovano Nico. Assente: IORI Edoardo

Constatata la presenza del numero necessario all’apertura, il Presidente dichiara la regolarità del CDN alle ore 21,30 e apre i lavori continuando dall’approvazione delle Norme Tecniche delle Manifestazioni ufficiali del Libro Genealogico a partire dall’art. 1.7

Art. 1.7    
  Vecchio testo Nuovo testo
  Le esposizioni dovranno essere assegnate in base ai seguenti criteri:

a) geografico: ogni Regione, qualora vi fossero richieste, si dovrà veder garantita almeno una esposizione

b) quantitativo: ogni Comitato potrà organizzare fino a un massimo di tre esposizioni all’anno (1/1‐31/12).

c) esclusivo: ove più comitati siano composti da componenti familiari o parenti si applicherà il criterio previsto dal precedente punto b) del cumulo di esposizioni in base al nucleo familiare o rapporto parentale fino al terzo grado.

d) Ove possibile si applicherà il criterio di rotazione delle date di assegnazione tra Comitati.
Le esposizioni dovranno essere assegnate in base ai seguenti criteri:

a) ogni Sezione Regionale, qualora vi fossero richieste, si dovrà veder garantita almeno una esposizione

b) ogni Comitato potrà organizzare fino a un massimo di tre esposizioni all’anno (1/1‐31/12).

c) ove più comitati siano composti da componenti familiari o parenti si applicherà il criterio previsto dal precedente punto b) del cumulo di esposizioni in base al nucleo familiare o rapporto parentale fino al terzo grado.

d) Ove possibile si applicherà il criterio di rotazione delle date di assegnazione e delle sedi tra i Comitati della stessa Regione

e) ove si verificassero casi nei quali il CDN ritenesse si esplicitino situazioni che potrebbero creare discapito all’Associazione lo stesso potrà deliberare in merito senza seguire i criteri sopra esposti

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.8    
  Vecchio testo : Commissario dell’esposizione Nuovo testo: Delegato ANFI alle Manifestazioni ufficiali del Libro Genealogico
  Il Commissario Expo, proposto dal Comitato e comunicato preventivamente all’atto della richiesta, provvederà a vigilare che durante l’expo non si verifichino fatti contrari ai regolamenti. Ove ciò accadesse dovrà relazionare il CDN ANFI sull’irregolarità riscontrata. Il CDN ANFI indicherà al Comitato un proprio Delegato affinché vigili sull’andamento della manifestazione e sul rispetto delle Norme Tecniche. Alla fine della Manifestazione redigerà un format predisposto dal CDN ANFI ove verranno segnalate eventuali irregolarità riscontrate. Il format sarà corredato da apposita relazione

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.9.2 Adempimenti del Comitato  
  Vecchio testo Nuovo testo
  Entro i successivi 30 giorni dalla chiusura della manifestazione il Comitato provvederà a versare all’UC il 6% + le aliquote fiscali vigenti sul netto della nota di cassa al netto di un importo forfetario pari a 180 € per expo. Contemporaneamente provvederà a versare alla Sezione regionale di competenza il 2% + le aliquote fiscali vigenti sul netto della nota di Cassa con un minimo previsto pari a 65€ + le aliquote fiscali vigenti per ogni singola expo Entro i successivi 30 giorni dalla chiusura della manifestazione il Comitato provvederà a versare all’UC un importo stabilito dal CDN con la copertura minima della tassa FIFe.

Allo stesso modo il Comitato provvederà a versare alla Sezione Regionale nel cui territorio si è svolta la Manifestazione l’importo stabilito con apposita delibera del CDN.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.11    
  Vecchio testo : Penalizzazioni Nuovo testo: Penalizzazioni
  Il CDN si riserva di sanzionare il Comitato con la sospensione, cancellazione o non concessione di manifestazioni per un periodo massimo di 3 anni a seconda delle mancanze rilevate:

a) Situazioni in cui sono stati messi a repentaglio la salute e il benessere degli animali esposti.

b) Allestimento di Expo in locali ove manchino la climatizzazione o il riscaldamento per qualsiasi motivo ciò si verifichi

c) Contenziosi con fornitori o terzi ove si causi un danno di immagine all’ANFI

d) Contenziosi con Espositori qualora ne derivasse un danno all’ANFI a meno che ciò derivi da una specifica disposizione del CDN o del Commissario di Expo

e) Insolvenze con l’Associazione
Il CDN si riserva di sanzionare il Comitato con la sospensione, cancellazione o non concessione di manifestazioni per un periodo deliberato dal CDN su proposta del Gruppo di Lavoro a seconda delle mancanze rilevate:

a) Situazioni in cui sono stati messi a repentaglio la salute e il benessere degli animali esposti.

b) Allestimento di Manifestazioni in locali ove in assenza di climatizzazione la temperatura sia inferiore o superiore alla fascia di confort

c) Contenziosi con fornitori o terzi ove si causi un danno di immagine all’ANFI

d) Contenziosi con Espositori qualora ne derivasse un danno all’ANFI a meno che ciò derivi da una specifica disposizione scritta del CDN o del Delegato ANFI

e) organizzazione del tutto carente che danneggi l’immagine di ANFI sia a livello nazionale che internazionale

f) Insolvenze con l’Associazione o terzi

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.12.3    
  Vecchio testo (solo ultimo caso) Nuovo testo
  Un Espositore non deve essere accettato dal Comitato avendo ricevuto segnalazione dall’ANFI che lo stesso:

a) sia stato sospeso con provvedimento disciplinare definitivo

b) abbia in corso accertamenti sanitari dell’Allevamento

c) sia stato dichiarato moroso verso altri Comitati

d) sia stato penalizzato per comportamento non conforme a quanto previsto dal Disciplinare del Gatto di Razza Art. 18

e) abbia avuto comportamenti lesivi del buon nome dell’ANFI, dei Comitati o abbia tenuto comportamenti o fatto dichiarazioni pubbliche (es.: social forum) tali da essere ritenute non etiche dal Comitato o dall’ANFI con delibera del CDN
Un Espositore non deve essere accettato dal Comitato avendo ricevuto segnalazione dall’ANFI che lo stesso:

a) sia stato sospeso con provvedimento disciplinare definitivo.

b) abbia in corso accertamenti sanitari disposti dall’ANFI relativamente al proprio allevamento o comunque nei confronti dei gatti di proprietà

c) sia stato dichiarato moroso verso altri Comitati e verso l’ANFI per qualsivoglia motivo

d) sia stato penalizzato per comportamento non conforme a quanto previsto dal Disciplinare del Gatto di Razza Art. 18

e) abbia avuto comportamenti lesivi del buon nome dell’ANFI, dei Comitati, dei membri del corpo degli Esperti o abbia tenuto comportamenti o fatto dichiarazioni pubbliche (es.: social forum) tali da essere ritenute non etiche dall’ANFI con delibera del CDN

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.13 NUOVA GRIGLIA
    Nuovo testo: Iscrizione Gatti provenienti da altre Associazioni: modalità
TIPOLOGIA SOGGETTI    
Soggetti nati in Italia da genitori già iscritti al LG ANFI che saranno iscritti al LG ANFI/MIPAAF in una delle Sezioni previste dalle NT di Registrazione
SI
1) Nulla osta dell’UC ove necessario
Soggetti nati all’estero e registrati da membri FIFe di proprietà di persone non residenti in Italia
SI
Previa autorizzazione del Membro di provenienza
Soggetti nati all’estero registrati in Associazioni non FIFe di proprietà di cittadini italiani che possono partecipare alla Manifestazione dopo il superamento della valutazione di conformità
SI
1) Nulla osta dell’UC

2) Documenti inviati all’UC per la registrazione al LG

3) Valutazione CCS dopo i 4 mesi al fine dell’iscrizione al LG
Soggetti nati ed allevati in Italia registrati presso Associazioni che non detengono Libri Genealogici riconosciuti MIPAAF che NON possono partecipare nella stessa Manifestazione dove viene fatta la valutazione di conformità anche se superata
NO
1) Nulla osta dell’UC

2) Valutazione CCS dopo i 4 mesi al fine dell’iscrizione al LG

3) Eventuale richiesta di test di parentela
Soggetti nati ed allevati in Italia registrati presso Associazioni che detengono Libri Genealogici riconosciuti MIPAAF
SI
NESSUNA

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.13.4    
  Vecchio testo Nuovo testo
  Nel caso in cui vi saranno modifiche alla normativa di iscrizione al Libro Genealogico, tali per cui i gatti provenienti da Associazioni estere o non riconosciute dal MIPAAF potrebbero partecipare alle Manifestazione Ufficiali del Libro Genealogico, l’iscrizione avverrà seguendo le disposizioni previste dall’Allegato A alle Norme Tecniche delle Mostre ed Esposizioni. Nel caso in cui vi saranno modifiche alla normativa di iscrizione al Libro Genealogico, tali per cui i gatti provenienti da Associazioni estere e/o italiane riconosciute o non riconosciute dal MIPAAF potranno partecipare alle Manifestazioni Ufficiali del Libro Genealogico, si dovranno seguire, per l’iscrizione, le disposizioni previste dall’Allegato A alle Norme Tecniche delle Mostre ed Esposizioni.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.14    
  Vecchio testo : Iscrizione gatti FIFe Nuovo testo: Modalità di iscrizione e prescrizioni
  I soci ANFI e FIFe, non ancora in possesso del numero LOI al momento dell’iscrizione in esposizione, dovranno esibire prova della richiesta del Certificato Genealogico e dell’avvenuto pagamento. Inoltre:……… Gli Espositori, non ancora in possesso del numero LOI/RIEX/RS, salvo quanto previsto dal precedente art. 1.13, dovranno esibire prova della richiesta del Certificato Genealogico e dell’avvenuto pagamento. Inoltre:……….
     

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

Art. 1.14.4    
  Vecchio testo : Nuovo testo: Modalità di iscrizione e prescrizioni
  Non Esiste Gli Espositori di soggetti iscritti a una Manifestazione Ufficiale del Libro Genealogico dovranno seguire le seguenti disposizioni all’atto della visita veterinaria:

a) presentare il libretto di vaccinazione o il passaporto europeo. In mancanza non potranno accedere alla Manifestazione a meno che non si produca la documentazione in fase successiva prima dell’inizio dei giudizi della propria Razza

b) i soggetti dovranno essere dotati di microchip (preferibilmente) o tatuaggio identificativo

c) i soggetti dovranno essere vaccinati, con vaccino in corso di validità, secondo quanto previsto dai protocolli

d) Soggetti che presentano infestazioni di parassiti, presenza di micosi o ferite evidenti della pelle o altre patologie evidenziate dal veterinario non saranno ammessi alla Manifestazione (messi in zona di quarantena o indirizzati a strutture esterne) assieme a tutti i soggetti presentati dallo stesso espositore. Il giudizio del veterinario è insindacabile.

 Il CDN approva all’unanimità dei presenti

 Il CDN dà mandato al Presidente di trasmettere alla Commissione Tecnica Centrale le modifiche agli articoli approvati e successivamente al passaggio in CTC dà mandato di comunicare al MIPAAF i testi licenziati dalla CTC.

4) Segreteria posta in arrivo
a) (Privacy)
b) La sig.ra Sandra Ferrini in qualità di Segretaria LG propone un modulo da utilizzare come Referto Ecocardiografico per semplificare la registrazione nel Database ANFI senza avere tutte le parti puramente mediche che non interessano il LG. Tale modulo verrà licenziato dalla Commissione Salute e Benessere e verrà sottoposto al CDN per l'opportuna ratifica.
c) La socia Barbara Antonini ha acquistato un gatto da un allevamento WCF con sede a Locarno, ha richiesto la trascrizione al LG ANFI ed erroneamente le è stato richiesto il test parentale random al 20%, test che viene richiesto solamente per i gatti nati in Italia. Ha provato a parlarne con l'UC ma le è stato ribadito che occorrono i test per poter completare la pratica. Richiede pertanto il rimborso delle spese sostenute dall'allevatore svizzero, da lei rimborsate e quant'altro inerente i test. Il CDN prende atto che tali test non erano necessari e autorizza il rimborso dando mandato alla Tesoreria di agire in tal senso

d) La sig.ra Sara Moroni in qualità di consigliere nazionale propone di rendere pubblica la convocazione dei CDN in videoconferenza per dare modo a tutti i soci che vorrebbero partecipare come uditori di potersi connettere. Interviene il Consigliere Luzi che pur non essendo contrario a una comunicazione ai Soci ne segnala l’inopportunità in quanto la piattaforma può sostenere solo 25 utenti con tutti gli annessi e connessi di disturbo delle linee. Il CDN stabilisce che è diritto dei Soci partecipare quali uditori alle riunioni secondo quanto previsto dalle norme interne, ma deve essere iniziativa del Socio richiedere di poter assistere (Il Socio che lo desideri puo' assistere, quale semplice uditore, alle riunioni del Consiglio Direttivo Nazionale e dell'Assemblea dei Delegati regionali (senza comunque alcun obbligo di convocazione da parte dei suddetti Organi)

e) Il Presidente in qualità di Delegato all'expo di Novegro (MI) del 10-11 giugno 2017 gestita dal CDR lombardo e all'interno della manifestazione "Quattrozampe in Fiera", relaziona il CDN sullo svolgimento dell'expo durante i due giorni, rilevando che il comportamento dei consiglieri della sezione Lombardia è stato ineccepibile, sempre attivi e propositivi anche se, purtroppo, a causa di una gestione poco attenta da parte degli organizzatori di Quattrozampe in Fiera, nel padiglione assegnato ad ANFI, a causa del malfunzionamento dei condizionatori, la temperatura era eccessiva e quindi si è dovuto permettere l'uscita dei gatti nel primo pomeriggio di tutti e due i giorni per evitare stress ai gatti stessi.
Si prende atto e si approva.

f) Il socio Francesco Spadafora porta a conoscenza del CDN della sua intenzione di organizzare un convegno in data 30 settembre 2017, poi modificato in 3 settembre 2017 alle ore 16,30, sotto l'egida dell'associazione Scatti Felini da lui gestita, con argomento "Alimentazione del gatto e svezzamento dei cuccioli" e chiede sia un contributo sia la possibilità di inserire l'evento nel calendario ufficiale expo del sito ANFITALIA. Dopo lunga disamina si evince come lo Spadafora vorrebbe organizzare un evento senza essersi coordinato né con la Sezione Regionale né con la Commissione Salute e Benessere. Tale situazione non è ammissibile da un punto di vista associativo. In un caso precedente la manifestazione si svolse solo dopo che la Sezione diede il suo beneplacito ma il richiedente non potè usufruire di un sostegno finanziario. Quindi si scriverà allo Spadafora che deve coinvolgere il CDR Toscana e solo successivamente potrà organizzare tale manifestazione. Se lo Spadafora non si atterrà alle disposizioni che il CDN gli invierà, la manifestazione non potrà essere considerata un’iniziativa ANFI, ma privata, con annesse responsabilità associative da parte del o degli organizzatori

e) Ratifica Affissi

Affisso Intestatario  
Felix Theory Aprile Fabio - Scaranello Christian  
Wonderwild D'Errico Vincenzo Diego Andrea  
of Trieste Korosec Malalan  
Vialedeiciliegi Caglio Edel  
Iside & Osiride Valentini Stefano  
Sempreviva Garofano Amanda  
Leopard's Pam Musso Paolo  
Linxghirlandina Pederzolli Stefano - Bramante Giorgia Paola  
Loveandproud Fagioli Mariano  
Furry Fellows Milivan Ana  
Comete di Luce Bolis Anna  
White Alchemy Gatto Franco  
Ambra Grisea Lazzarini Paola  
Fusaecoccole Risi Pecoraro Anna  
Sweetben De Gregorio Pasquale  
Skyward Melody Negrato Marco - Stona Donatella  
Foreverdolls Galloni Maria  
Royal Delavalle Messina Carla - Pons Silvia  
Luxury Real Tartamella Alessia  
Grattastinchi Beatrici Roberta - Zanardi Andrea  

Si ratificano gli affissi all'unanimità dei presenti

h) Ratifica CDN telefonici
In data 8 giugno 2017 è stato indetto CDN telefonico per la ratifica soci in attesa di Consiglio al 31 maggio 2017
Favorevoli 7 consiglieri - 2 non pervenuti
Si prende atto e si ratifica all'unanimità dei presenti

5) nomina membri GAS
La referente Hana Klein propone il giudice Katia Pocci e gli steward Rosario Sgambati e Alessia Bellemo come membri della commissione GAS
Si prende atto e si approva all'unanimità dei presenti

6) (Privacy) .

Alle ore 00,25 del giorno 26 giugno 2017, esauriti gli argomenti all'ordine del giorno, il Presidente dichiara chiusa la seduta.

  • lucilla
  • Mercoledì, 22 Novembre 2017

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

L'ANFI E' UNO DEI 41 MEMBRI DELLA FIFe

fife

Legalmente riconosciuta con D.M. 6/8/1997
Autorizzata alla Gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza con DM 9.6.2005 prot. 22790 modificato con DM 13.10.2008 prot. 12953

IL LOI INFORMA

LA LETTERA INIZIALE PER I CUCCIOLI NATI NEL 2019 E' LA E

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account